FAZZOLETTO D'EPOCA FASCISTA PER I “TRASVOLATORI” DI ITALO BALBO ANNI '30 - REGIA AERONAUTICA - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Bel fazzoletto in cotone stampato originale d’epoca fascista, realizzato dalla Regia Aeronautica nella prima metà degli anni "trenta" - epoca fascista, in contemporanea con le "imprese aeronautiche" di Italo Balbo. Per questo motivo è conosciuto nel mondo del collezionismo, come il fazzoletto dei "Trasvolatori" di Italo Balbo. Il fazzoletto di colore azzurro in diverse tonalità, riproduce raffigurati quattro tipi di velivoli, uno per lato, tra cui due idrovolanti. Al centro del fazzoletto il grande emblema della Regia Aeronautica e cioè un’aquila coronata che poggia i suoi artigli sullo scudo dei Savoia (famiglia dei Regnanti) con ai lati due fasci littori. Lo stesso conservato in “eccellenti” condizioni di conservazione. Fornito con expertise. Misure: 49 cm x 49 cm. Valore 270,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
9.jpg
10.jpg
12.jpg
13.jpg

INTERESSANTE FAZZOLETTO D’EPOCA FASCISTA REALIZZATO IN ITALIA IN SEGNO DI "AMICIZIA" CON LA GERMANIA "NAZIONAL-SOCIALISTA" IN OCCASIONE DELLA VISITA IN ITALIA DEL FÜHRER ADOLF HITLER ED IL SUO “STAFF” AVVENUTA FRA IL 3 ED IL 9 MAGGIO 1938 – CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Interessante fazzoletto d’epoca fascista realizzato in Italia in segno di "amicizia" con la Germania nazional-socialista, in occasione della visita in Italia del Führer Adolf Hitler con il suo “staff” al seguito, avvenuta fra il 3 ed il 9 maggio 1938, che hanno visitato Roma, Napoli e Firenze. Il fazzoletto in argomento, raffigura tre bandiere del Regno d'Italia alternate ed unite con tre bandiere del “Terzo Reich” tedesco. Questi fazzoletti furono commissionati dall'allora regime fascista per salutare le autorità tedesche durante i loro spostamenti in territorio italiano. Lo "straordinario" cimelio si presenta nel complesso in “OTTIME” condizioni di conservazione, senza mancanze con qualche “impercettibile” logorio del tessuto tipo seta, visto il tempo ormai trascorso. Stupenda “FONTE MATERIALE” di Storia da collezionare assolutamente. Fornito con expertise. Misure: 32 cm x 33 cm. Valore 250,00 euro

PRENOTATO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
11

FAZZOLETTO DA COLLO D’EPOCA FASCISTA DI TIPO “PROPAGANDISTICO” PER LA COSIDDETTA “BATTAGLIA DEL GRANO” INDOSSATO DALLE DONNE DEI COLONI ITALIANI CHE SI RECAVANO IN LIBIA A PARTIRE FIN DAL 1938 – CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Bellissimo fazzoletto da collo d’epoca fascista di tipo “propagandistico” con disegni legati all'agricoltura, al tricolore italiano, al Fascismo ed al Duce. Lo stesso fu realizzato in occasione della cosiddetta "Battaglia del Grano" e fu indossato dalle donne dei coloni italiani che si recavano in Libia, a partire dal fin dal 1938, per prendere possesso delle terre loro assegnate. Il fazzoletto tessuto in cotone robusto con disegno stampato, è costituito da una cornice esterna con motivi geometrici rossi (ne esisteva una variante anche in versione di color verde), all'interno della quale si trova una seconda cornice tricolore con un grande fascio dorato al centro di ogni lato. Ai quattro angoli sono presenti dei mazzi di fiori di campo e spighe di grano. L'interno, color panna, è costellato dalle scritte "DUCE" disposte in modo casuale. Questa disposizione ha la particolarità che, pur essendo il fazzoletto stampato da un solo lato, la parola "DUCE" viene egualmente letta correttamente anche dal lato opposto, semplicemente capovolgendolo. Il cimelio si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, non presenta scuciture, tarmature, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il manufatto. Fornito con expertise. Misure: 76 cm x 76 cm. Valore 290,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11

BANDIERA ITALIANA “ORIZZONTALE” D’EPOCA FASCISTA DI “GRANDI” DIMENSIONI CON SCUDO DEI SAVOIA CUCITO IN TESSUTO SOVRAPPOSTO DA ESPOSIZIONE IN CERIMONIE E PARATE PER BALCONI E/O PALAZZI DURANTE GLI ANNI ‘30 – CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Affascinante bandiera italiana “orizzontale” d’epoca fascista di “grandi” dimensioni, con scudo dei Savoia cucito in tessuto sovrapposto da esposizione in cerimonie e parate che veniva appesa su balconi e/o palazzi, durante gli anni ‘30. A renderla ancora più importante e “rara”, come anzidetto, è il fatto che lo stemma del casato dei regnanti italiani è stato cucito sovrapposto al centro del tricolore e non stampato, come avveniva per la maggior parte delle bandiere più comuni e dozzinali coeve. Infatti, trattasi di “ottima” foggia sartoriale, realizzata in tessuto robusto. Il cimelio in argomento si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, fatto salvo per “pochissime” e “piccolissime” tarmnature (vedasi foto allegate), “inevitabili” visto la grandezza del tessuto e gli anni trascorsi, che tuttavia non ne inficiano minimamente ne la fattura, ne il "valore storico". Per il resto non presenta difetto, ne rottura e/o mancanza. Recuperata da famiglia milanese. Fornita con expertise. Misure: 1,60 m x 2,10 m (dimensioni “GRANDI”). Valore 490,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
8

BANDIERA D’ORDINANZA “VERTICALE” PER SEZIONI DEL PARTITO NAZIONALE FASCISTA SPARSE SUL TERRITORIO ITALIANO NEGLI ANNI ‘30 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Stupenda bandiera d’ordinanza in proiezione “verticale” per Sezioni del Partito Nazionale Fascista, sparse sul territorio italiano durante gli anni ‘30. La stessa è stata realizzata su tessuto nero, dove al centro reca impresso “a vernice” un fascio littorio in tonalità di colore giallo “vivo”, per l’effetto risalto. Il cimelio in argomento, è conservato in “ECCELLENTI” condizioni, eccezzion fatta, per un piccolo sfrangiamento (ma non mancanza) della cucitura del bordo, a causa del vento subito, giacché realmente esposte alle intemperie. La stessa perfettamente intatta e completa, non presenta comunque comunque tarmature, buchi, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il resto del manufatto. Fornita con expertise. Misure: 120 cm x 70 cm. Valore 490,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11

BANDIERA D’ORDINANZA “VERTICALE” PER SEZIONI DEL PARTITO NAZIONALE FASCISTA SPARSE SUL TERRITORIO ITALIANO DURANTE GLI ANNI ‘30 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Stupenda bandiera d’ordinanza con sviluppo in “verticale” per Sezioni del Partito Nazionale Fascista, sparse sul territorio italiano durante gli anni ‘30. La stessa è stata realizzata su tessuto nero, dove al centro reca impresso “a vernice” un fascio littorio in tonalità di colore giallo “vivo”, per l’effetto risalto. L’importantissimo cimelio a livello storico, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, la stessa non presenta tarmature, buchi, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il manufatto. Fornita con expertise incluso. Misure: 120 cm x 70 cm. Valore 530,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11

BANDIERA ITALIANA “ORIZZONTALE” CON SU STAMPATO “IL VOLTO DEL DVCE ELMATO” SU TRICOLORE - ESPOSTA IN SEGNO DI “AMICIZIA” ITALO-TEDESCA PER "EVENTO" VISITA DI HITLER A ROMA MAGGIO 1938 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Bandiera italiana realizzata con sviluppo in “orizzontale” con su stampato “il volto del Duce d’Italia Benito Mussolini elmato” su tricolore per l’occasione della visita a Roma di Adolf Hitler, avvenuta fra il 3 ed il 9 maggio 1938. Queste bandiere, furono commissionate dall'allora regime fascista alla ditta apparatrice “Gaetano dell'Orto di Seregno” in segno di "fratellanza" ed "amicizia" con la Germania nazista. Lo scopo nel dettaglio, fu quello di tappezzare tutte le finestre e le porte dei vagoni dei treni presenti ed in transito alla Stazione Ostiense di Roma, dove appunto il Führer giunse con un treno speciale proveniente da Berlino. Le stesse, contribuirono ad alimentare l'enorme coreografia che coinvolse tutta la Capitale per lo straordinario evento. L’importantissimo cimelio a livello storico, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, la stessa non presenta tarmature, buchi, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il manufatto. Fornita con expertise. Misure: 113 cm x 96 cm. Valore 490,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

BANDIERA ITALIANA “VERTICALE” CON TRICOLORE - ESPOSTA IN SEGNO DI “AMICIZIA” ITALO-TEDESCA PER "EVENTO" VISITA DI HITLER A ROMA MAGGIO 1938 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Bandiera italiana con sviluppo "verticale" realizzata per l’occasione della visita a Roma di Adolf Hitler, avvenuta fra il 3 ed il 9 maggio 1938. Queste bandiere, furono commissionate dall'allora regime fascista alla ditta apparatrice “Gaetano dell'Orto di Seregno” (sul fronte della bandiera è stampato il nome del produttore, con i "giusti" riferimenti), in segno di "amicizia" con la Germania nazista. Lo scopo nel dettaglio, fu quello di tappezzare tutte le finestre e le porte dei vagoni dei treni presenti ed in transito alla Stazione Ostiense di Roma, dove appunto il Führer giunse con un treno speciale proveniente da Berlino e, contribuirono, ad alimentare l'enorme coreografia che coinvolse tutta la Capitale per lo straordinario evento. L’importantissimo cimelio a livello storico, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, la stessa non presenta tarmature, buchi, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il manufatto. Fornita con expertise. Misure: 122 cm x 72 cm. Valore 270,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg
5.jpg
7.jpg
8.jpg

RARISSIMA BANDIERA D’EPOCA “SECONDO REICH” GERMANICO "ORIZZONTALE" DELLA “KAISERLICHE MARINE” - “MARINA IMPERIALE TEDESCA” COSIDDETTA “REICHSKRIEGSFLAGGE” DI 3’ TIPO OVVERO IN DOTAZIONE DAL 1903 AL 1919 - CON EXPERTISE (GERMANIA WW1 E PRUSSIA)

Rarissima ed interessante bandiera d’epoca “Secondo Reich” germanico con sviluppo "orizzontale" della “KAISERLICHE MARINE”, cioè della “MARINA IMPERIALE TEDESCA”, cosiddetta “Reichskriegsflagge” di 3’ tipo, ovvero in dotazione dal 1903 Al 1919. In particolare la bandiera in argomento fu introdotta nel 1867 in Germania con un 1’ tipo impiegato dal 1867 al 1892, poi un secondo tipo dal 1892 al 1903, per arrivare a questa, il “terzo”, che rispetto al precedente reca la stessa aquila imperiale, ma differisce nelle bande crociate nere più larghe e bordate a loro volta da due bande “fine” bianche-nere della stessa larghezza. Inutile spendere parole su quanto questa bandiera rappresentasse per il popolo tedesco in Germania. Infatti, dopo la fine del primo conflitto bellico (WW1) e nonostante nella Repubblica di Weimar fosse vietato l’impiego, durante il “Putsch di Kapp”, un tentativo di colpo di stato messo in atto nel marzo 1920 a Berlino da militanti di estrema destra, i quali cercavano di cavalcare lo scontento provocato dalle imposizioni del trattato di Versailles alla nazione, la stessa tornò a sventolare (vedasi “ultima” immagine d’epoca postata). Lo "straordinario" cimelio si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione quasi “museali”, reca soltanto un “impercettibile” strappo del tessuto visto il tempo trascorso ma non mancanza (ben evidenziato nelle immagini), che non ne altera minimamente il valore storico e di collezionismo. Per il resto non presenta comunque tarmature, buchi e/o difetto su tutto il “manufatto”. Fornita con expertise. Misure: 300 mm x 200 mm, di piccole dimensioni tipo “guidone” di nave da guerra. Valore 280,00 euro

VENDUTO
1
2
4
3
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

 
 
BANDIERA ITALIANA "VERTICALE" CON SU STAMPATO "UN FASCIO CON UNA SVASTICA SOVRAPPOSTA” SU TRICOLORE - ESPOSTA IN SEGNO DI “AMICIZIA” ITALO-TEDESCA PER "EVENTO" VISITA DI HITLER A ROMA MAGGIO 1938 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Bandiera italiana con sviluppo "verticale" realizzata con su stampato “un fascio con una svastica sovrapposta” per l’occasione della visita a Roma di Adolf Hitler, avvenuta fra il 3 ed il 9 maggio 1938. Queste bandiere, furono commissionate dall'allora regime fascista alla ditta apparatrice “Gaetano dell'Orto di Seregno” (ancora ben visibile la marcatura della ditta sulla bandiera) in segno di "amicizia" con la Germania nazista. Lo scopo nel dettaglio, fu quello di tappezzare tutte le finestre e le porte dei vagoni dei treni presenti ed in transito alla Stazione Ostiense di Roma, dove appunto il Führer giunse con un treno speciale proveniente da Berlino e, contribuirono, ad alimentare l'enorme coreografia che coinvolse tutta la Capitale per lo straordinario evento. L’importantissimo cimelio a livello storico, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza mancanze e/o difetti. Fornita con expertise. Misure: 122 cm x 72 cm. Valore 470,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

 
 
BANDIERA D’EPOCA FASCISTA "VERTICALE" CON INSEGNE DEL “TERZO REICH” REALIZZATA ED ESPOSTA IN ITALIA PER VISITA DEL FÜHRER ADOLF HITLER AVVENUTA A ROMA NEL MAGGIO 1938 – CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Stupenda bandiera con sviluppo "verticale" che raffigura le insegne del “TERZO REICH” cucita interamente a mano da sarte italiane ed esposta nella “città eterna”, sulla facciata di un palazzo del centro storico, in occasione della visita di Adolf Hitler a Roma avvenuta fra l’8 ed il 9 maggio 1938. Queste bandiere furono commissionate dall'allora regime fascista per celebrare l’amicizia fra Italia e Germania, per abbellire ed ornare la capitale, in occasione del soggiorno romano del Führer. Lo “straordinario” cimelio si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, non presenta scuciture, tarmature, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il manufatto. Fornita con expertise. Misure: 127 cm x 76 cm. Valore 690,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8

BANDIERA ITALIANA “VERTICALE” CON SU STAMPATO “IL VOLTO DEL DVCE ELMATO” SU TRICOLORE - ESPOSTA IN SEGNO DI “AMICIZIA” ITALO-TEDESCA PER "EVENTO" VISITA DI HITLER A ROMA MAGGIO 1938 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Bandiera italiana con sviluppo "verticale" realizzata con su stampato “il volto del Duce d’Italia Benito Mussolini elmato” per l’occasione della visita a Roma di Adolf Hitler, avvenuta fra il 3 ed il 9 maggio 1938. Queste bandiere, furono commissionate dall'allora regime fascista alla ditta apparatrice “Gaetano dell'Orto di Seregno” in segno di "amicizia" con la Germania nazista. Lo scopo nel dettaglio, fu quello di tappezzare tutte le finestre e le porte dei vagoni dei treni presenti ed in transito alla Stazione Ostiense di Roma, dove appunto il Führer giunse con un treno speciale proveniente da Berlino e, contribuirono, ad alimentare l'enorme coreografia che coinvolse tutta la Capitale per lo straordinario evento. L’importantissimo cimelio a livello storico, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, la stessa non presenta tarmature, buchi, mancanze e/o altro difetto alcuno, su tutto il manufatto. Fornita con expertise. Misure: 122 cm x 72 cm. Valore 470,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7

 ESTREMAMENTE RARA BANDIERA "ORIZZONTALE" DELLE SCHUTZSTAFFEL (SS) DIPARTIMENTO DI AMBURGO 1942 - CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Estremamente rara bandiera (in misura media) con sviluppo "orizzontale" di Reparto delle famigerate SS ( acronimo di “Schutzstaffel”) ovvero “Squadre di Protezione” del Führer. La stessa faceva parte dell’arsenale del Dipartimento SS di stanza, presso la città tedesca di Amburgo. Il cimelio in argomento, realizzato in tessuto nero “non pesante”, presenta al centro due “S” a caratteri runici parallele in tessuto bianco a contrasto e risalto con il nero, con rinforzi agli angoli e cuciture a vista sui bordi. Sul nastro bianco laterale (ghinda) sono presenti diverse marcature ancora parzialmente visibili: “SS” (la Forza di Polizia); “Hamburg” (l’arsenale militare di appartenenza); “1942” (l’anno di fattura); “55x100” (il taglio, cioè la misura). Lo "straordinario" cimelio si presenta, in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione. Nelle foto allegate si evincono tutti i particolari di conservazione della bandiera, nessuno escluso o celato, non presenta comunque tarmature, buchi, strappi, mancanze su tutto il manufatto. Il taglio di questa bandiera previsto è di 100 cm x 55 cm, divenuto a seguito di esposizione alle intemperie, realmente 90 cm x 55 cm, a causa del ritiro del tessuto. Fornita con expertise. Valore 1700,00 euro

DISPONIBILE
6.jpg
4.jpg
14.jpg
2.jpg
15.jpg
3.jpg
5.jpg
7.jpg
13.jpg
8.jpg
11.jpg
12.jpg

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER ORTSGRUPPENLEITER NSDAP A DUE "BANDE ROMANE" - ANNI '30 (GERMANIA WW2)

Estremamente rara fascia nazista da braccio per leader ovvero Ortsgruppenleiter del NSDAP (Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori). L’ORTSGRUPPENLEITER (leader del gruppo locale) fu un grado e un titolo politico del partito nazista che esisteva tra il 1930 e il 1945. Il termine è nato per la prima volta durante le elezioni tedesche del 1930, ed è stato detenuto dal capo nazista di una città o in una città più grande tipo capoluogo, ai fini dell'organizzazione elettorale del distretto. Dopo il 1933, attraverso il processo di Gleichschaltung, la posizione di Ortsgruppenleiter si trasformò nel leader nazista di una grande città o di un distretto cittadino. La fascia, realizzata durante gli anni ‘30 in tessuto tipo “lana pettinata”, versione invernale, presenta come era previsto per questi leader due bande cosiddetta “romane” (che si rifà ai disegni imperiali dell’Antica Roma) entrambe screziate in oro in rilievo e lo stesso punto dorato contorna in ricamo, il perimetro della svastica e del cerchio che la contiene. Il numero delle bande una o due, indicavano la levatura del rango distrettuale. La stessa si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 205 mm x 115 mm. Valore 660,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg

RARA BANDIERA NAZIONALE INGLESE "UNION JACK" DI GRANDI DIMENSIONI "ORIZZONTALE" REALIZZATA PER ESPOSIZIONE SU EDIFICI ISTITUZIONALI, MILITARI E/O NAVI DA GUERRA DURANTE IL PERIODO BELLICO - CON EXPERTISE (REGNO UNITO WW2)

Affascinante e rara bandiera nazionale del Regno Unito cosiddetta "UNION JACK" in taglio "orizzontale" di "grandi" dimensioni. La stessa è stata realizzata durante gli anni '30 a Londra, in robusto tessuto tipo cotone e stampata sui due lati. Sulla parte corta sono presenti due anelli metallici, per essere esposta su edifici istituzionali, militari e/o navi da guerra inglesi. Presenta le tipiche marcature apposte sulle "Union Flag" durante il periodo del "secondo conflitto bellico mondiale" (WW2). Il cimelio in argomento si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, oserei dire "perfette", senza mancanze, strappi, macchie, tarmature, scuciture e/o difetto alcuno. Fornita con expertise. Misure: 1,15 m x 2,15 m (dimensioni "GRANDI"). Valore 480,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5a
5

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER ORTSGRUPPENLEITER NSDAP A DUE "BANDE ROMANE" - ANNI '30 (GERMANIA WW2)

Estremamente rara fascia nazista da braccio per leader ovvero Ortsgruppenleiter del NSDAP (Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori). L’ORTSGRUPPENLEITER (leader del gruppo locale) fu un grado e un titolo politico del partito nazista che esisteva tra il 1930 e il 1945. Il termine è nato per la prima volta durante le elezioni tedesche del 1930, ed è stato detenuto dal capo nazista di una città o in una città più grande tipo capoluogo, ai fini dell'organizzazione elettorale del distretto. Dopo il 1933, attraverso il processo di Gleichschaltung, la posizione di Ortsgruppenleiter si trasformò nel leader nazista di una grande città o di un distretto cittadino. La fascia, realizzata durante gli anni ‘30 in tessuto tipo “lana pettinata” (versione invernale), presenta come era previsto per questi leader due bande cosiddette “romane” (che si rifà ai disegni imperiali dell’Antica Roma) screziate in oro in rilievo e lo stesso punto dorato contorna il ricamo del perimetro della svastica e del disco che la contiene. Il numero delle bande una o due ed altre bordature più o meno presenti, indicavano la levatura del rango distrettuale. A tal proposito si allega come "fonte" autorevole, il "Nationalsozialistisches Jahrbuch" del 1941 dove, a titolo esplicativo sono presenti le diverse fasce di questa tipologia per leader NSDAP, nelle sue molteplici varianti. La stessa si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 200 mm x 115 mm. Valore 660,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
7.jpg
8.jpg
9.jpg

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER ORTSGRUPPENLEITER NSDAP A UNA "BANDA ROMANA" - ANNI '30 (GERMANIA WW2)

Estremamente rara fascia nazista da braccio per leader ovvero Ortsgruppenleiter del NSDAP (Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori). L’ORTSGRUPPENLEITER (leader del gruppo locale) fu un grado e un titolo politico del partito nazista che esisteva tra il 1930 e il 1945. Il termine è nato per la prima volta durante le elezioni tedesche del 1930, ed è stato detenuto dal capo nazista di una città o in una città più grande tipo capoluogo, ai fini dell'organizzazione elettorale del distretto. Dopo il 1933, attraverso il processo di Gleichschaltung, la posizione di Ortsgruppenleiter si trasformò nel leader nazista di una grande città o di un distretto cittadino. La fascia, realizzata durante gli anni ‘30 in tessuto tipo “lana pettinata” (versione invernale), presenta come era previsto per questi leader una banda cosiddetta “romana” (che si rifà ai disegni imperiali dell’Antica Roma) screziata in oro in rilievo e lo stesso punto dorato contorna il ricamo del perimetro della svastica e del disco che la contiene. Il numero delle bande una o due ed altre bordature più o meno presenti, indicavano la levatura del rango distrettuale. A tal proposito si allega come "fonte" autorevole, il "Nationalsozialistisches Jahrbuch" del 1941 dove, a titolo esplicativo sono presenti le diverse fasce di questa tipologia per leader NSDAP, nelle sue molteplici varianti. La stessa si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 200 mm x 115 mm. Valore 590,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
4.jpg
3.jpg
5.jpg
6.jpg
7
8
7.jpg
8.jpg
9.jpg

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA MODELLO "CLASSICO" PER MEMBRI DELLA NSDAP - ANNI '30 (GERMANIA WW2)

Fascia da braccio tedesca modello "classico" per appartenenti alla NSDAP (acronimo di "PARTITO NAZIONAL-SOCIALISTA TEDESCO DEI LAVORATORI”). La stessa, realizzata nella seconda metà degli anni ’30, in tessuto tipo lana pettinata versione "invernale" da camicia e/o da giacca, presenta la svastica cucita e non stampata, oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 200 mm x 110 mm. Valore 190,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg

RARA FASCIA DA BRACCIO D’EPOCA NAZISTA PER MEMBRI DELLA NSDAP E NELLA FATTISPECIE APPARTENUTA AD UN INSERVIENTE “AGUZZINO/TORTURATORE” NEL CAMPO FEMMINILE DI RAVENSBRÜCK 1944 (GERMANIA WW2)

PREMESSA: L'OGGETTO IN ARGOMENTO VIENE ESPOSTO SOLTANTO PER "AMOR DI STORIA" MA CI TENGO FIN DA SUBITO A PRECISARE, CHE PRENDO LE DISTANZE PIÙ "NETTE" E MI DISSOCIO NELLA MANIERA PIÙ "ASSOLUTA", DA TUTTO CIÒ CHE LO STESSO HA RAPPRESENTATO.

Rara fascia da braccio d’epoca nazista per membri della NSDAP e nella fattispecie appartenuta con “ragionevole certezza” ad un inserviente “aguzzino/torturatore” nel campo femminile di Ravensbrück, come ben si evince nella marcatura posta al verso della stessa “RAVENSBRÜCK 1944 RZM”, tipica consuetudine di censire, da parte dell’organo di controllo del Partito, il materiale d’abbigliamento ed equipaggiamento fornito sotto il Terzo Reich in Germania. In particolare, nel 1944, nel lager in argomento, come personale nazista erano presenti le sole “SS-Totenkopfverbände” che fungevano da “guardie carcerarie” e il personale costituito da medici e paramedici dello staff della dottoressa Herta Oberheuser, di cui si dirà meglio nei cenni storici. Giacché non trattasi di fascia per SS, perché non presenta i classici bordi neri, per esclusione va da sé che fosse appartenuta ed indossata da un inserviente anzidetto. La fascia è stata realizzata in tessuto tipo cotone pesante rinforzato con disco sovra-cucito, con al centro il simbolo della svastica. 

 

CENNI STORICI: Il 25 novembre 1938 su ordine del Reichsführer delle SS Heinrich Himmler, vennero trasferiti 500 prigionieri dal campo di concentramento di Sachsenhausen per la costruzione del nuovo campo femminile di Ravensbrück, allocato in una proprietà personale di Himmler stesso. Il campo di Ravensbrück fu aperto il 15 maggio 1939. Vi furono subito rinchiuse oltre 2.000 donne fra austriache e tedesche, provenienti dal primo campo di concentramento femminile di Lichtenburg, una fortezza del XVI secolo riadattata a prigione, che proprio in quel periodo fu chiuso. Le prime deportate ad esservi internate erano comuniste, socialdemocratiche, testimoni di Geova, anti-naziste in genere, così come "ariane", accusate del grave reato di aver violato le Leggi di Norimberga sulla "purezza razziale", avendo avuto rapporti sessuali con una "razza" "Untermensch", cioè sub-umana, inferiore a quella tedesca. Ravensbrück, fino alla definitiva caduta del regime hitleriano nell'aprile 1945, rimase il principale lager femminile FKL (Frauen Konzentrationslager) della Germania nazista. Il campo era edificato su un terreno formato da una duna sabbiosa e desolata, talmente fredda da essere chiamata “la piccola Siberia di Meklenborg”. Era circondato da un bosco di conifere e betulle; vi erano 32 baracche per gli alloggi delle prigioniere, uffici per l'amministrazione, case per le SS, ed una fabbrica della Ditta Siemens Werke di Berlino per il lavoro schiavo delle deportate. Ravensbrück era circondata da un muro alto quattro metri su cui correvano i fili spinati dell'alta tensione; agli angoli torrette di guardia con le mitragliatrici. All'interno una megalopoli di baracche ripetitiva e compressa, completamente priva d'erba e di alberi, con gli edifici essenziali: cucina, ospedale da campo, prigione e crematorio e le due grandi aree industriali periferiche. Quando una nuova prigioniera arrivava a Ravensbrück era obbligata ad indossare il Winkel, un triangolo di stoffa colorato, che identificava il motivo di internamento; sul triangolo era applicata una lettera che identificava la nazionalità. Le deportate polacche, che divennero la maggior componente nazionale nel campo a partire dal 1942, indossavano normalmente un triangolo rosso (deportate politiche) con una lettera "P" (nazionalità polacca). Le donne ebree, prima del trasferimento verso Auschwitz, indossavano un triangolo giallo, alcune volte sovrapposto con un secondo triangolo per indicare altri motivi di internamento. Le criminali comuni indossavano il triangolo verde, i Testimoni di Geova il triangolo viola. Le zingare, le prostitute e le «asociali» venivano identificate da un triangolo nero. Il triangolo rosa, utilizzato per identificare gli omosessuali maschi presso gli altri campi di concentramento, non venne utilizzato nel campo femminile di Ravensbrück; le lesbiche internate, spesso per associati motivi razziali o politici, vennero contrassegnate con il triangolo nero e considerate semplici «asociali». In particolare, in questo lager vennero condotti esperimenti su esseri umani dall’équipe della dottoressa Herta Oberheuser, un “brillante” medico tedesco, impiegata nel campo di concentramento di Ravensbrück. La stessa fu accusata, processata e condannata dal Tribunale di Norimberga per crimini contro l'umanità. Fu anche l'unica donna imputata al "processo ai dottori di Norimberga".

 

La fascia in questione, oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 215 mm x 110 mm. Valore 240,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11

RARISSIMA FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER MILITARI APPARTENENTI ALLA DIVISIONE "HELFER" DELLE WAFFEN SS - PERIODO ANNI '30 (GERMANIA WW2)

Rarissima fascia da braccio nazista per militari appartenenti alla Divisione "HELFER" delle Waffen SS. La dicitura “HELFER”, sta ad indicare un divisione costituita da SS militari provenienti esclusivamente dalle “organizzazioni giovanili naziste”. La fascia, realizzata negli anni ‘30 in tessuto tipo cotone versione “estiva” da camicia, oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 195 mm x 125 mm. Valore 330,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg

RARA FASCIA DA BRACCIO NAZISTA “SANITÄTER” PER IL PERSONALE MILITARE DEL RUOLO SANITARIO (GERMANIA WW2)

Rara fascia da braccio tedesca per il personale militare (medici ed infermieri) appartenenti al "ruolo sanitario", cosiddetto “SANITÄTER”, operante in tempo di guerra durante il secondo conflitto bellico (WW2). La stessa, realizzata nei primi anni '40 in tessuto tipo cotone rinforzato, oltre ad essere rimasta “genuina” così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Reca ancora sul retro ben visibile stampata, la marcatura del suo fabbricante: “143/7 - RZM”. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 205 mm x 125 mm. Valore 230,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

FASCIA DA BRACCIO D’EPOCA NAZISTA PER MEBRI DELLA “DEUTSCHES ROTES KREUZ” MODELLO ANNI ’30 – RICAMATA (GERMANIA WW2)

Fascia da braccio tedesca d’epoca nazional-socialista per membri della “DRK” ovvero “DEUTSCHES ROTES KREUZ” (“CROCE ROSSA TEDESCA”). La fascia in argomento è stata realizzata durante gli anni ‘30 in tessuto, con scritta a caratteri "gotici" e croce ricamate in rilievo. Oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 195 mm x 115 mm. Valore 160,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
8

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER APPARTENENTI AL RAD - REICHSARBEITSDIENST (GERMANIA WW2)

Rara fascia da braccio tedesca per appartenenti al RAD, abbreviazione di "REICHSARBEITSDIENST", ovvero un corpo ausiliario istituito nella Germania nazional-socialista che fornì supporto al Wehrmacht durante la seconda guerra mondiale (WW2). Il RAD venne formato nel luglio 1934 come servizio lavorativo di stato dall'unione di molte organizzazioni lavorative formatesi in Germania durante gli anni venti. Ai suoi membri era richiesto di prestare servizio per progetti lavorativi in ambito civile, militare o agricolo. Il suo unico leader fu Konstantin Hierl che restò in carica fino alla fine del Terzo Reich. La fascia, realizzata negli anni ‘30 in tessuto tipo cotone versione “estiva” da camicia, oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 210 mm x 130 mm. Valore 230,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
5.jpg
3.jpg
4.jpg

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER MEMBRI DELLA LUFTSCHUTZ IMPIEGATI PRESSO GLI STABILIMENTI DI AUTOVEICOLI E MEZZI PESANTI “VOLKSWAGEN” (GERMANIA WW2)

Rara fascia da braccio tedesca per membri della “LUFTSCHUTZ” (“Servizio di contraerea”) impiegati presso gli stabilimenti della “VOLKSWAGEN” che producevano autoveicoli e mezzi pesanti per il Terzo Reich da impiegare in guerra (WW2). La stessa, realizzata nei primi anni '40 in tessuto tipo cotone rinforzato, oltre ad essere rimasta “genuina” così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Reca ancora sul retro ben visibile stampata, la marcatura del suo fabbricante: “ech43”. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 195 mm x 125 mm. Valore 210,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

FASCIA DA BRACCIO TEDESCA PER APPARTENENTI AL WEHRMACHT VOLKSSTURM (GERMANIA WW2)

Fascia da braccio tedesca per appartenenti al VOLKSSTURM, ovvero la "milizia popolare" costituitasi nel 1944, alle dipendenze del WEHRMACHT, per la difesa disperata della Germania nazional-socialista contro l’avanzata dell’Armata Rossa sovietica. La fascia, realizzata negli ultimi mesi del 1944 in tessuto tipo cotone versione “estiva” da camicia, oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 210 mm x 130 mm. Valore 200,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER APPARTENENTI ALLA HITLERJUGEND (HJ) OVVERO GIOVENTÙ HITLERIANA CON TIMBRO (GERMANIA WW2)

Fascia da braccio tedesca per appartenenti alla "HJ" (acronimo di "HITLERJUGEND" ovvero "GIOVENTÙ HITLERIANA"). La stessa, realizzata nei primi anni '40 in tessuto tipo cotone versione “estiva” da camicia, oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Reca ancora parzialmente visibile all'interno, un timbro di censimento, posto dal regime nazional-socialista. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 210 mm x 110 mm. Valore 190,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

FASCIA DA BRACCIO NAZISTA PER MILITARI DEL DEUTSCHE WEHRMACHT (GERMANIA WW2)

Fascia nazista da braccio tedesca per militari del “DEUTSCHE WEHRMACHT” (ovvero le “FORZE ARMATE TEDESCHE”). La fascia fu realizzata all'inizio degli anni ‘40 in tessuto con scritta ricamata in rilievo, a caratteri "gotici". Oltre ad essere rimasta genuina così come all'epoca, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 190 mm x 95 mm. Valore 170,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg

FASCIA DA MANICA NAZISTA COSIDDETTA "ARMELBAND" PER MILITARI DEL REPARTO "AFRIKAKORPS" 1941-43 (GERMANIA WW2)

Fascia da manica tedesca cosiddetta "Armelband" per militari D.A.K. (DEUTSCHES AFRIKA KORPS), che parteciparono alla “Campagna d’Africa 1941-43” ovvero nelle fasi belliche in Africa assieme all'alleato italiano. La stessa, indicava nel contempo, anche l’appartenenza al Corpo degli AFRIKAKORPS, mentre gli altri militari tedeschi che vi parteciparono, si fregiarono soltanto dell'Armelbander con il nome della “campagna di guerra”: “AFRIKA” (vedasi “giusti” riferimenti allegati in immagine del testo "DIE ARMELBANDER DER WEHRMACHT” di cui alle pagg. 106 – 107 a firma del dott. Sascha Weber). La decorazione da manica è rimasta così come all'epoca, nell'intera lunghezza prevista, non lavata e non smacchiata, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione con il bellissimo ricamo in filo d’argento, perfetta, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 395 mm x 33 mm. Valore 190,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
4.jpg
6.jpg

BORDI IN TESSUTO NERO PER FASCE DA BRACCIO COSIDDETTE "SS-KAMPFBINDE" MODELLO 1925 OVVERO "FASCE DA BATTAGLIA PER SS" IN DOTAZIONE ALLE "ALLGEMEINE-SS" (GERMANIA WW2)

Interessanti bordi in tessuto nero che venivano cuciti in rilievo, sulle fasce da braccio cosiddette "SS-Kampfbinde" modello 1925  (ovvero "fasce da battaglia per SS"), in dotazione alle "Allgemeine-SS ", acronimo di "Allgemeine Schutzstaffel" e cioè "Squadre di Protezione" generiche. Questi bordi in tessuto vennero realizzati negli anni '30 in cotone robusto e rinforzato e servivano appunto a differenziare, una volta cuciti, le fasce predette, dalle altre "classiche" in uso agli aderenti alla NSDAP (il Partito), che ne erano sprovviste. Infatti, il colore nero, era distintivo ed appannaggio delle SS. Gli stessi si presentano in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza la pur "minima" tarmatura, scucitura, foratura, strappo, mancanza e/o difetto alcuno. Misure: 360 mm x 13 mm (cadauno). Valore 50,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
5.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg
7.jpg

PUNTALE PER STENDARDO TEDESCO DEL "NS-RKB" ("NATIONALSOCIALISTISCHE-REICHSKRIEGERBUND") OVVERO “LEGA DEI VETERANI DI GUERRA” - CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Bellissimo puntale tedesco originale d’epoca "TERZO REICH" per stendardo del "NS-RKB" (ovvero “Nationalsozialistische-Reichskriegerbund“), la lega nazista dei veterani di guerra. Lo straordinario cimelio è stato realizzato in alluminio dorato e smalti, al centro del puntale un cerchio aperto con una grande svastica dorata sulla quale è posizionata una Croce di Ferro modello 1918 da entrambi i lati. Il cerchio prosegue verso l’alto formando una punta di lancia con al centro lo scudo smaltato di rosso con la croce di ferro stilizzata e dotata di svastica che aveva sostituito il vecchio emblema del Kyffaeuserbund. In basso il cerchio poggia su due rami stilizzati di quercia e di alloro con alla base la vite per l'applicazione all'asta dello stendardo. L’affascinante puntale rappresenta una “FONTE MATERIALE” di notevole importanza “storica” per il suo vissuto, si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, perfettamente intatto, genuino ed intonso, senza ne mancanze, rotture e/o difetti alcuno. Fornito con expertise. Misure: 270 mm x 102 mm. Valore 350,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg
10.jpg