GIACCA PER UNIFORME TEDESCA PER VIGILI DEL FUOCO - ANNI ’30 (GERMANIA WW2)

Bella giacca in lana pettinata, facente parte dell’uniforme di servizio dei Vigili del Fuoco, in Germania, durante gli anni ’30. Il capo d'abbigliamento reca i galloni ed i fregi di grado previsti, senza mancanze nella composizione della stessa, con addirittura ancora montata, in alto all'altezza del taschino sinistro, la spange “coeva” per l’investitura della Croce d’onore di guerra modello 1935, cosiddetta croce di Hindenburg e “primigenia” decorazione del regime nazional-socialista, in versione per civili, giacché il Corpo dei Vigili del Fuoco all'epoca era ad ordinamento civile (non militare) ed inquadrato a livello di distretto regionale. Anche la fodera all'interno, non reca difetti e/o mancanze alcuna. La stessa si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione. Misure: taglia "48". Valore 490,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg

CAPPOTTO COMPLETO DA UFFICIALE MODELLO 1940 PER LA M.V.S.N. COSIDDETTA "CAMICIE NERE" - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Elegante cappotto da Ufficiale della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale) meglio conosciuta come "CC.NN." (ovvero "Camicie Nere"), di fattura primi anni '40. Il notevole cimelio d'abbigliamento è stato realizzato in elegante panno grigioverde, con bottoni in bachelite (conforme al regio regolamento del 1940), completo dei suoi galloni originali di tipo metallico a fascio littorio, che venivano portati al centro delle "fiamme nere" in panno, ancora perfettamente presenti e cucite in rilievo sull'accollatura dello stesso. Inoltre, trattandosi di modello elegante per ufficiale, presenta sul retro la "classica" cinta di contenimento, l'abbottonatura retrò e la sottofodera, ancora perfetta ed in tessuto di alta qualità. Completo, infine, di due tasche laterali esterne. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione. Munito di expertise. Misure: taglia "54"- Lunga. Valore 650,00 euro

VENDUTO
1.jpg
DSC_0008.jpg
DSC_0011 (2).jpg
9.jpg
DSC_0009.JPG
10.jpg
DSC_0013.JPG
DSC_0019.JPG
DSC_0022.JPG
DSC_0028.JPG
DSC_0032.JPG
DSC_0033.JPG
DSC_0034.JPG
DSC_0037.jpg
DSC_0036.JPG

GIACCA IN PELLE PER "TRUPPE MOTOCICLISTE" DELLA POLIZIA IN AFRICA ORIENTALE ITALIANA (P.A.I.) - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Rarissima e bellissima giacca in pelle d'ordinanza per militari della P.A.I. (Polizia in Africa Orientale Italiana), specialità "Truppe Motocicliste", di fattura primi anni '40, periodo fascista. Il notevole cimelio d'abbigliamento si presenta "perfetto" e completo, senza né difetto, né rottura, né mancanza alcuna, salvo i normali effetti del tempo trascorso. Realizzato in elegante e resistente pelle "robusta" con imbottitura interna termica in lana pettinata, per preservare i militari della P.A.I. moto-dotati, dagli eventuali effetti del deserto sul corpo umano. Inoltre, il capo d'abbigliamento in argomento, mantiene ancora la coppia di fascetti originali e "stilizzati" (di gusto futurista) sul bavero della giacca, come previsto da regio regolamento, con tutti i suoi bottoni coevi e l'imbottitura all'interno con mantellina "sganciabile".  La stessa si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione. Munito di expertise. Misure: taglia "52". Valore 1500,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
3.jpg
3 (2).jpg
2.jpg
4.jpg
5.jpg
8.jpg
9.jpg
11.jpg
12.jpg
15.jpg
16.jpg
17.jpg
18.jpg
19.jpg
21.JPG
22.JPG
a.jpg
b.jpg
d2.jpg

"CAMICIA NERA" FASCISTA PER ADERENTE ALLA SQUADRA D'AZIONE “FEDELISSIMA” DI MILANO RIORGANIZZATASI DOPO IL 25 LUGLIO 1943 - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Rarissima "Camicia Nera" di tipo lunga con collo rovesciato realizzata in panno od orbace (lana), in dotazione agli appartenenti della Squadra d’Azione “FEDELISSIMA” di Milano, la “mitica” Squadra fascista milanese, ri-organizzatosi dopo il 25 luglio 1943, a seguire dei nuovi eventi, che di li a poco avrebbero portato alla nascita della Repubblica Sociale Italiana. La camicia in argomento, oltre che ad essere una “FONTE MATERIALE” storica “essenziale” del Ventennio fascista, reca ancora la patch originale d’epoca distintiva della “FEDELISSIMA”, ricamata a mano. La stessa perfetta in tutta la sua foggia, completa dei suoi bottoni originali, presenta due rammenti “coevi” al centro del petto, segni delle battaglie sostenute dallo squadrista che la indossò. La camicia si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione. Fornita con expertise. Misure: taglia "50" -"52". Valore 550,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.JPG
3.JPG
4.JPG
5.JPG
6.JPG
7.jpg
9.JPG
10.JPG
11.JPG
12.jpg
13.jpg
15.jpg
8.jpg
14.jpg

ELEGANTE CRAVATTA IN PREGIATA SETA DI COLORE NERO IN USO ALLE “CAMICIE NERE" E/O AI FUNZIONARI DEL P.N.F. MARCATA F.A.V. CON TARGHETTA ORIGINALE CUCITA - CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Elegante cravatta in pregiata seta di colore nero in uso agli Ufficiali della M.V.S.N. (Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale) meglio conosciuta come "CC.NN." ("Camicie Nere") e/o ai Funzionari del P.N.F. (Partito Nazionale Fascista), di fattura anni '30. Il notevole cimelio d'abbigliamento è stato realizzato dalla “F.A.V.” ovvero “Fabbrica Autarchica Vicentina” sul cui verso, è ancora presente la targhetta cucita. La stessa si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza mancanze, scuciture, tarmature e/o difetto alcuno. Può essere tranquillamente ancora indossata. Fornita con expertise. Misure: lunghezza = 136 cm. Valore 110,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12

COPPIA DI MOSTRINE DA UNIFORME PER MILITARI DELLA DIVISIONE ALPINA MONTEROSA – CON EXPERTISE (ITALIA R.S.I.)

Rarissima coppia di mostrine da uniforme per militari della Divisione Alpina Monterosa, appartenente alle formazioni militari costituitasi spontaneamente nelle Forze Armate Repubblicane (R.S.I.). Le stesse sono realizzate in panno verde (cosiddette “FIAMME VERDI”) e fregio repubblicano in lega di metallo (lamierino). L’affascinante coppia di cimeli fascisti “coevi “è conservata davvero in “ECCELLENTI” condizioni (vedasi foto allegate), senza la pur minima mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise. Misure: 90 mm x 40 mm (cadauna). Valore 270,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg

COPPIA DI MOSTRINE PER UNIFORME DEI MILITARI DELL'ESERCITO ITALIANO DEL 185° REGGIMENTO ARTIGLIERIA PARACADUTISTI "FOLGORE" ANNI '80 -'90 (REPUBBLICA ITALIANA)

Interessante coppia di mostrine metalliche per uniforme dei militari dell'Esercito Italiano del 185° Reggimento Artiglieria Paracadutisti "Folgore". La loro fattura è post-bellica e risale agli anni '80-'90, realizzate in lega di metallo pesante e smalti, con clip sul retro per essere applicare sul bavero dell'apposita "giacca/drop" militare. Sul dritto in alto è raffigurato il loro simbolo distintivo e cioè il paracadute aperto con un gladio al centro, e un ala d'aquila che lo accompagna, sullo sfondo. Sono in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza difetto e/o mancanza alcuna. Misure: 50 mm x 25 mm (cadauna). Valore 25,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.png

RARA COPPIA DI MOSTRINE D'EPOCA NAZISTA PER UNIFORME DA “GEFREITER” DEI “FALLSCHIRMJAGER” OVVERO CAPORALE DEI “MITICI” PARACADUTISTI/INCURSORI DELLA LUFTWAFFE – CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Rara coppia di mostrine per uniforme da “Gefreiter” dei “Fallschirmjager” ovvero caporale dei “mitici” paracadutisti-incursori della Luftwaffe (Aeronautica militare del Terzo Reich). Le stesse sono realizzate in canapa rivestite di panno giallo con sopra due aquilette stilizzate fatturate in lega metallica argentata, che indicano, appunto, il grado di “Caporale”. L’affascinante coppia di cimeli nazisti è un’originale d’epoca al 100% e non come le innumerevoli “repliche” vendute attualmente ovunque sul web, si presenta in “ECCELLENTI” condizioni (vedasi foto allegate), senza la pur minima mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise. Misure: 52 mm x 42 mm (cadauna). Valore 135,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
7
6
5

COPPIA CONTROSPALLINE PER UNIFORME DA SOTTUFFICIALE DELLA REGIA MARINA DURANTE IL PERIODO FASCISTA ANNI '30-'40 (REGNO D'ITALIA)

Interessante coppia di controspalline per uniforme da sottufficiale di grado “Capo di 1^ classe”, della Regia Marina, anni ’30-'40. Le stesse sono state realizzate su tessuto rigido, rivestito in panno blu e presentano sopra, una stella e tre binari (indicazione di grado), con il bottone su cui è raffigurata l’aquila con sul petto lo scudo sabaudo, simbolo del Regno d’Italia. Le stesse sono conservate in “OTTIME" condizioni (vedasi foto allegate), senza la pur minima mancanza. Misure: 125 mm x 55 mm (cadauna). Valore 70,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg

COPPIA CONTROSPALLINE PER UNIFORME DA SOTTUFFICIALE DELLA REGIA MARINA - VARIANTE CHE INDICA "SPECIALITÀ" NELL'ARMA - DURANTE IL PERIODO FASCISTA ANNI '30-'40 (REGNO D'ITALIA)

Interessante coppia di controspalline per uniforme da sottufficiale di grado “Capo di 1^ classe”, della Regia Marina, anni ’30-'40. Le stesse sono state realizzate su tessuto rigido, rivestito in panno blu e presentano sopra, una stella e tre binari (indicazione di grado), con il bottone su cui è raffigurata l’aquila con sul petto lo scudo sabaudo, simbolo del Regno d’Italia. I binari sono dorati screziati di blu, perché trattasi di una variante coeva di specialità. Le stesse sono conservate in “OTTIME" condizioni (vedasi foto allegate), senza la pur minima mancanza. Misure: 125 mm x 55 mm (cadauna). Valore 65,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg

RARA COPPIA DI CONTROSPALLINE D’EPOCA FASCISTA PER “ALTA UNIFORME” MODELLO 1934 DA UFFICIALE SUPERIORE DELLA “ARMA DI FANTERIA” DEL REGIO ESERCITO ITALIANO DURANTE GLI ANNI ‘30-’40 (REGNO D'ITALIA)

Rara coppia di controspalline d’epoca fascista per "Alta Uniforme" modello 1934 da Ufficiale Superiore (ovvero per gradi ricompresi da Maggiore a Colonnello) dell’Arma di Fanteria del Regio Esercito Italiano, durante gli anni ‘30-’40. Le stesse sono state realizzate in metallo finemente dorato con il fregio “caratteristico” del Corpo in rilievo al centro ed in alto il rispettivo bottoncino. Infine, sul verso, sono rivestite entrambe di un sotto-panno elegante di colore rosso scarlatto, distintivo dei Fanti.

 

CENNI STORICI: L'Arma di fanteria nasce assieme al Regio Esercito Italiano e le quali origini vengono fatte risalire al 4 maggio 1861. Dalla Terza Guerra d’Indipendenza in poi impiega combattenti appiedati, detti appunto “Fanti”. Viene considerata come l'ossatura della forza armata di terra in quanto la maggioranza dei suoi reparti di manovra appartengono proprio all'arma. Nella Fanteria sono ricomprese alcune specialità come: Granatieri; Bersaglieri; Alpini; Paracadutisti; Lagunari; Carristi (dal 1927 al 1999, successivamente inquadrati nell’Arma di Cavalleria); Arditi (dal 1917 al 1920 e dal 1942 al 1945, successivamente soppressi).

 

Importantissima ed elegantissima “FONTE MATERIALE” coeva della nostra storia militare. La stessa si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, senza rottura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 140 mm x 60 mm (cadauna). Valore 110,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
9
8
10
11
12

RARA COPPIA DI CONTROSPALLINE D’EPOCA FASCISTA PER "ALTA UNIFORME" MODELLO 1934 DA UFFICIALE SUPERIORE DEGLI "ALPINI" OVVERO “TRUPPE SPECIALIZZATE DA MONTAGNA” DELLA “ARMA DI FANTERIA” DEL “REGIO ESERCITO ITALIANO” DURANTE GLI ANNI ‘30-’40 – CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Rara coppia di controspalline d’epoca fascista per "Alta Uniforme" modello 1934 da Ufficiale Superiore (ovvero per gradi ricompresi da Maggiore a Colonnello) degli “Alpini” dell’Arma di Fanteria del Regio Esercito Italiano, durante gli anni ‘30-’40. Le stesse sono state realizzate in metallo finemente dorato con il fregio “caratteristico” del Corpo in rilievo. L’ufficiale superiore in argomento, fu un istruttore fuciliere proveniente dall’Arma di Fanteria del R.E. da cui dipendevano direttamente gli Alpini. Si può infatti notare come, a “mo' di vanto”, lo stesso, mantenne sulla “controspallina destra” il bottoncino indicante lo stemma della “Regia Fanteria” che ne indicava il proprio percorso militare, prima di transitare nelle truppe specializzate da montagna. Sulla sinistra invece è portato il “classico” bottoncino previsto per gli alpini. Infine, sul verso, sono rivestite entrambe di un sotto-panno elegante di colore verde, colore distintivo degli Alpini.

 

CENNI STORICI: Gli Alpini nascono come “truppe da montagna” altamente specializzate per il Regio Esercito Italiano. Il termine nella sua duplice accezione indica in senso stretto una specialità dell'Arma di Fanteria (in particolare fucilieri e mortaisti) e, in senso ampio, l'intero Corpo degli Alpini, che nel corso degli anni ha gradualmente incluso tutte le analoghe specialità delle Armi di artiglieria, Genio e Trasmissioni, Corpo automobilistico, Sanità ecc., parimenti destinate a operare sui terreni montani.

 

Importantissima ed elegantissima “FONTE MATERIALE” coeva della nostra storia militare. Le stesse si presentano in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, senza rottura, mancanza e/o difetto alcuno. Fornita con expertise. Misure: 130 mm x 60 mm (cadauna). Valore 130,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

RARA COPPIA CONTROSPALLINE PER "ALTA UNIFORME" DA "SENIORE" (GRADO EQUIVALENTE A QUELLO DI "MAGGIORE" NELL’ESERCITO) DELLA MILIZIA VOLONTARIA SICUREZZA NAZIONALE FASCISTA COSIDDETTA “CAMICIE NERE” DURANTE GLI ANNI ’30 (REGNO D'ITALIA)

Rara coppia di controspalline per "Alta Uniforme" da "Seniore" (grado equivalente di "Maggiore" nell’esercito), della Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale fascista, cosiddetta “CAMICIE NERE”, durante gli anni ’30. Le stesse sono state realizzate in metallo finemente dorato, con la sola scure del fascio in rilievo, in argento. L’aggiunta della stella sempre in rilievo, indica appunto che trattasi del primo grado da "Ufficiale Superiore" della Milizia. In alto è riportato il bottone con l’aquila con al centro del petto lo scudo sabaudo simbolo dei Savoia, che poggia gli artigli su un fascio littorio posto in orizzontale. Infine, sul retro sono rivestite di un sotto-panno elegante e striscia di pelle, entrambi di colore nero. Fornita con expertise. Misure: 130 mm x 60 mm (cadauna). Valore 280,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg

INTERESSANTE LOTTO COMPOSTO DA "GALLONI" OVVERO "CHIODI RUNICI" E "MOSTREGGIATURE" PER SPALLINE DA UNIFORME DI UFFICIALI DEL WEHRMACHT E DELLE WAFFEN SS - ALCUNI MARCATI (GERMANIA WW2)

Interessante lotto composto da galloni e fregi di spalline per uniformi. In particolare il lotto si compone di tre “chiodi runici” di color argento in dotazione, indistintamente, sia agli Ufficiali del Wehrmacht che delle Waffen-SS, e di due mostreggiature in dotazione agli Ufficiali del HEER del Wehrmacht ovvero l’Esercito, in particolare specialità “Cacciatori di Montagna”. Nel dettaglio le due mostreggiature presentano entrambe la marcatura del produttore per estesa “PATO” e su un chiodo runico, all’interno, si intravede la marcatura “O”. Va altresì precisato, che essendo materiale bellico “originale”, vi sono dei difetti presenti. Ad esempio una delle due mostreggiature è spaccata in due pezzi seppur senza parti mancanti, l’altra è perfetta. Mentre dei tre chiodi runici, uno presenta su retro entrambi i “prongs” (fermi a linguetta sul verso) intatti, l’altro ne presenta soltanto uno, il terzo è mancante di entrambi. La foto delle spalline "complete" da Ufficiale di "Artiglieria" del Heer postata, è soltanto a titolo esplicativo. Tuttavia chi colleziona questo tipo di oggettistica da corredo di uniformi, sa bene che l’esposizione agli scontri bellici, reca inevitabilmente i suoi effetti. Avendolo rilevato personalmente in Germania come lotto, così lo cedo. Valore 55,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5

SPANGE D’EPOCA FASCISTA CON “SINGOLO” NASTRO RAPPRESENTATIVO DELLA “CROCE AL MERITO DI GUERRA DEL REGNO VITTORIO EMANUELE III” DA PETTO PER UNIFORME SOLDATI ITALIANI DURANTE I PRIMI ANNI’ 40 (REGNO D’ITALIA)

Spange d’epoca fascista con “singolo” nastro rappresentativo della “CROCE AL MERITO DI GUERRA” del Regno di Vittorio Emanuele III (vedasi immagine allegata) da petto per uniforme soldati italiani durante i primi anni’ 40 (WW2). Il piccolo cimelio è realizzato da un lembo di nastro in tessuto, cucito su porzione a misura di sotto-panno nero, con spilla applicata sul verso per indosso. La stessa si presenta in “OTTIME” condizioni di conservazione, senza la pur minima mancanza, difetto e/o rottura. Misure: 36 mm x 12 mm. Valore 20,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5

SPANGE AUSTRIACA DA PETTO CON CINQUE NASTRINI PER UNIFORMI DEI SOLDATI KUK (AUSTRIA WW1)

Rara spange austriaca da petto, originale d’epoca, per uniformi dei soldati Kuk (truppe austroungariche del Kaiser) composta da ben cinque nastri, che rappresentano le decorazioni di cui il soldato nello specifico fu insignito. In particolare, da sinistra verso destra, le decorazioni sono rispettivamente: ordine delle fortitudini; truppenkreuz; campagna balcanica del 1912-13; altro ordine delle fortitudini probabilmente superiore; medaglia ungherese per meriti di guerra 1914-18. Le decorazioni in argomento furono tutte concesse per campagne militari a partire dagli anni ’10 fino alla fine del primo conflitto bellico (WW1). La spange in argomento, realizzata in lembi di tessuto per nastri e metallo per il supporto, si presenta in condizioni “ECCELLENTI” di conservazione, senza la pur minima mancanza, difetto e/o rottura. Anche la spilla posta su retro, per l’aggancio su uniforme, è perfettamente funzionante. Misure: 70 mm x 15 mm. Valore 45,00 euro

VENDUTO
1 (16).jpg
1 (19).jpg
1 (22).jpg

BOTTONE TEDESCO PER INDOSSO SU ABITI CIVILI CON DUE NASTRI DI DECORAZIONI D'EPOCA NAZISTA (GERMANIA WW2)

Interessante bottone tedesco per indosso su abiti civili, con su doppio nastro originale d'epoca "TERZO REICH". In particolare, con i nastri ed i fregi in miniatura delle decorazioni relative alla “Croce per Fedele Servizio di 25 anni alla Pubblica Amministrazione” e alla “Croce d’Onore cosiddetta di Hindenburg versioni per combattenti” e cioè con spade. Il piccolo ma “sfizioso” cimelio nazista, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza la pur minima mancanza, difetto e/o rottura. Misure: 40 mm x 15 mm. Valore 45,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg

SPANGE TEDESCA NAZISTA DA PETTO CON TRE NASTRINI PER UNIFORMI DEI MILITARI DEL WEHRMACHT E DELLE WAFFEN SS (GERMANIA WW2)

Interessante spange tedesca nazista da petto, originale d'epoca “TERZO REICH”, con tre nastri di decorazioni, per uniformi dei militari del Wehrmacht (cioè: Heer - Luftwaffe - Kriegsmarine) e Waffen SS, durante il secondo conflitto mondiale (WW2). Il piccolo cimelio è costituito da tre nastri rappresentanti da sinistra verso destra: croce di ferro 2^ classe modello 1914, croce d’onore per combattenti 1935 (mancante del fregio con spade) e medaglia per annessione regione dei Sudeti 1938. La spange  in argomento fu realizzata con lembi di tessuto per nastri delle predette decorazioni e metallo rivestito con “elegante” sotto-panno verde sul retro, per il supporto a spilla da uniforme, peraltro con targhetta originale del fabbricante d’epoca. La stessa si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza il pur minimo difetto e/o rottura. Anche la spilla posta su retro è perfettamente funzionante. Misure: 73 mm x 20 mm. Valore 50,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

SPANGE TEDESCA NAZISTA DA PETTO CON DUE NASTRINI PER UNIFORMI DEI MILITARI DEL WEHRMACHT E DELLE WAFFEN SS (GERMANIA WW2)

Interessante spange tedesca nazista da petto, originale d’epoca, con due nastri di decorazioni, per uniformi dei militari del Wehrmacht (cioè: Heer – Luftwaffe – Kriegsmarine) e Waffen SS, indossata durante il secondo conflitto mondiale (WW2). Il piccolo cimelio è costituito da due nastri rappresentanti da sinistra verso destra: la croce di ferro di 2^ classe modello 1939 e la “Osten Winter”, cioè la medaglia attribuita per la “Campagna di Russia 1941-42”, per la cosiddetta “Operazione Barbarossa". La spange in argomento fu realizzata con lembi di tessuto per nastri delle predette decorazioni e metallo rivestito, per il supporto a spilla da uniforme. La stessa si presenta in “OTTIME” condizioni di conservazione, senza la pur minima mancanza, difetto e/o rottura. Anche la spilla posta su retro è perfettamente funzionante. Misure: 30 mm x 18 mm. Valore 35,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg

RARA SPANGE TEDESCA D’EPOCA NAZISTA CON DOPPIO NASTRO CHE RAPPRESENTA L’ESSERE STATO INSIGNITO DA PARTE DEL COMBATTENTE RISPETTIVAMENTE DELLE “WEHRMACHT-DIENSTAUSZEICHNUNG 18 & 25 JAHRE” OVVERO DELLE “CROCI DI FEDELE SERVIZIO NEL WEHRMACHT PER 18 E PER 25 ANNI” (GERMANIA WW2)

Interessante e rara spange tedesca d’epoca nazista da petto con due nastri, che rappresenta l’essere stato insignito, da parte del combattente che la indossava sulla propria uniforme, rispettivamente delle “WEHRMACHT-DIENSTAUSZEICHNUNG 18 & 25 JAHRE” ovvero delle “CROCI DI FEDELE SERVIZIO NEL WEHRMACHT PER 18 E PER 25 ANNI” durante il secondo conflitto mondiale (WW2). Il piccolo cimelio è costituito da due lembi di nastro azzurro (che indica fedeltà) e da due “aquilette” sovrapposte rispettivamente realizzate in lega metallica bagnata nell’argento una (18 ANNI) e nell’oro l’altra (25 ANNI), avvolti su una basetta di metallica che compone il telaio della spange. A seguire, nelle immagini fornite a supporto, vengono mostrate le foto delle due decorazioni che rappresenta la spange in parola e la foto del Generalfeldmarschall ERWIN ROMMEL che ne fu insignito. La stessa si presenta in "ECCELLENTI” condizioni di conservazione, senza mancanza, rottura e/o difetto alcuno. Al verso sono presenti i prongs delle aquilette, per essere ancorati direttamente sopra il taschino destro delle uniformi. Misure: 28 mm x 20 mm. Valore 55,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5
6
7
8
10

RARISSIMA DECORAZIONE DA PETTO O DISTINTIVO/BREVETTO TEDESCO D'EPOCA NAZISTA COSIDDETTA "NAHKAMPFSPANGE IN BRONZE" OVVERO “BARRETTA PER COMBATTIMENTI CORPO A CORPO IN BRONZO” MARCATA "FLL"– CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Rarissima decorazione da petto o distintivo/brevetto tedesco d’epoca nazista cosiddetta   "NAHKAMPFSPANGE IN BRONZE" ovvero “BARRETTA PER COMBATTIMENTI CORPO A CORPO IN BRONZO”. Il cimelio in argomento fu uno dei distintivi più ambiti dai soldati tedeschi del Wehrmacht e delle Waffen-SS durante il secondo conflitto bellico (WW2), perché il solo fatto di indossarla ed esibirla, rendeva il possessore un "veterano" di guerra a tutti gli effetti. Questo esemplare originale è stato realizzato in “KRIEGSMETALL (KM)”, tradotto letteralmente “METALLO DI GUERRA” e cioè lega povera a base di zinco, successivamente immersa in una vernice color bronzo (br) della quale rimangono ancora tracce sulla parte posteriore, mentre sul fronte è andata completamente persa, lasciando in evidenza il fondo originale. Pertanto la stessa decorazione fu di 2° tipo, prodotta ed assegnata fra il 1943 ed il 1945, giacché i “primi tipi” furono realizzati direttamente in bronzo (BM). La cornice del riquadro, dove spiccano in rilievo una baionetta K.98 e una bomba a mano cosiddetta “Stielhandgranate” incrociate con sopra una aquila ad ali spiegate che poggia i suoi artigli sulla svastica, è formata da due foglie di quercia per ogni lato. Nel punto dove le foglie toccano la cornice ci sono rispettivamente due ghiande. La barretta è stata realizzata leggermente convessa per garantire un'applicazione migliore sull’uniforme militare, all’altezza del petto. La parte posteriore è liscia con il logo di “PEEKHAUS”, il progettista del distintivo, appare su due righe nella parte sinistra del retro dove si legge "FEC. W. E.PEEKHAUS BERLIN" dove "FEC." sta per la parola latina "FECIT", che vuol dire "fatto da" ma che in questo caso va letto come "disegnato da". A destra c'è il logo del fabbricante "FLL" in tre cerchi che sta per “FRIEDRICH LINDEN, LUEDENSCHEID”, uno dei pochi autorizzati alla fabbricazione di questo distintivo. Il fermaglio è del tipo largo al centro e piatto. Il perno è del tipo cilindrico ed è inserito su una piccola base rettangolare nella parte posteriore destra. Lo stesso avviene con il gancio a forma di "C" che è saldato ad una lamina ovale. La barretta era indossata sopra il taschino sinistro e sopra tutti i nastrini. Ciò per evidenziare l'alta considerazione con la quale fosse apprezzata questa ricompensa al valore. La decorazione è catalogata a pag. 964 del testo: "DEUTSCHE ORDEN UND EHRENZEICHEN 1800 - 1945" di Jorg e Anke Nimmergut (Edizione 2017).

CENNI STORICI: Questo distintivo è stato introdotto ufficialmente il 25 novembre 1942 su volontà di Hitler, come ricompensa per gli scontri nel “corpo a corpo” avvenuti con soldati nemici ed era suddiviso in tre gradi: bronzo per 15 giorni di combattimenti, argento per 30 e oro per 50. Il numero di giorni poteva essere ridotto rispettivamente a 10,20 o 40 se la persona rimaneva ferita. Inoltre coloro che avevano prestato servizio in Russia godevano di un credito retro-attivo, a partire del 21 giugno 1941.

 

La barretta si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione e soprattutto ancora in patina d'epoca, non alterata ne ripulita, non presenta mancanze, rotture e/o difetto di alcun tipo. Fornita con expertise incluso, viste le “innumerevoli” copie “post-belliche” attualmente presenti sul mercato. Misure: 96 mm x 26 mm (gli originali misurano da 96 a 98 mm di lunghezza a seconda del fabbricante). Peso = 36,18 grammi. Valore 690,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6
7
8
9
9b (2)
11
12
13

RARISSIMA DECORAZIONE DA BRACCIO O DISTINTIVO/BREVETTO TEDESCO  D'EPOCA NAZISTA COSIDDETTO “PANZERVERNICHTUNG” OVVERO “DISTINTIVO DI DISTRUTTORE DI CARRI” 2^ CLASSE IN ARGENTO – CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Rarissima decorazione da braccio o distintivo/brevetto tedesco d'epoca nazista cosiddetto “PANZERVERNICHTUNG” ovvero “DISTINTIVO DI DISTRUTTORE DI CARRI” di 2^ classe in argento. Lo stesso veniva conferito per ogni carro armato o veicolo corazzato da combattimento nemico distrutto, con le armi anticarro da fanteria riservato ai militari del Wehrmacht e delle Waffen SS. Il rarissimo cimelio venne realizzato in lega di ferro (magnetico al 100%) in bagno d’argento, presente ancora al 5% circa della sua “attuale” superficie, nella quale emerge attualmente, il colore della patina di ruggine. Tuttavia, quest'ultimo, trattasi soltanto di un "velo" superficiale ed il corpo del carro armato, non è minimamente intaccato al suo interno (perfettamente integro). E’ altresì, ancora presente, la barretta in metallo non ferroso di supporto che ospitava il carro, ma non più il lembo di nastro che la rivestiva. Questo tipo di decorazione, fu una delle più “sentite” per i militari nazisti di cui andavano molto fieri nell’esserne insigniti. Il cimelio è catalogato al numero 3910 di pag. 973 del testo: "DEUTSCHE ORDEN UND EHRENZEICHEN 1800 - 1945" a firma di Jorg e Anke Nimmergut (Edizione 2017), vedasi giusti riferimenti allegati. Fornito con expertise. Misure: carro = 41 mm x 18 mm; basetta-supporto = 55 mm x 23 mm. Valore 550,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
10
9b (2)
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg

RARISSIMA DECORAZIONE DA PETTO O DISTINTIVO/BREVETTO CON AQUILA DA “PILOTA DEI CARRI D'ASSALTO” DEL REGIO ESERCITO – CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA) 

Rarissima decorazione da petto ovvero distintivo/brevetto per pilota di carro armato in uso negli anni '30, realizzato  con una lega metallica  che ha mantenuto la doratura originale. Il distintivo è costituito dall'aquila da pilota della Regia Aeronautica, con il fascio littorio tra gli artigli, alla quale è stata sostituita la corona con la sagoma di un carro “Fiat 3000”. Sul retro è presente un lungo spillo orizzontale con chiusura a stantuffo tipica dell'epoca, per questo tipo di decorazioni. Gli unici distintivi che negli anni ‘20 e ‘30 venivano disciplinati da disposizioni ufficiali erano quelli da "capo carro" e da "pilota". Il distintivo da pilota era costituito da un volante sormontato da una bomba con fiamma piegata a sinistra. Quello da capocarro aveva in più, sotto il volante, una barretta. Ma i “carristi” si consideravano un forza d'élite che molto si rifaceva alla terminologia in uso nella Regia Aeronautica come il termine di "pilota" e di "squadriglia". Anche nell'uniforme esistevano elementi che differenziavano i carristi dalle altre specialità del Regio Esercito come il giaccone di pelle, gli stivali e il casco di cuoio. Era quindi inevitabile che, soprattutto agli ufficiali, il distintivo ufficiale di specialità andasse un po' stretto così da preferire un distintivo molto più elegante e qualificante come quello dei piloti della Regia Aeronautica. Ecco quindi nascere alcuni modelli che non furono mai regolamentati, ma che divennero di uso comune tra gli ufficiali e poi tra i piloti di carro. Tutti erano ricavati dall'aquila del brevetto da pilota di aeroplano, alla quale era stata tolta la corona e sostituita con un piccolo carro stilizzato che poteva cambiare forma a seconda della tipologia utilizzata da chi indossava il distintivo. Soltanto nel 1942 venne ufficialmente adottato il distintivo di "Pilota di mezzo corazzato" rappresentato da un drago fiammeggiante ad ali spiegate che afferra con gli artigli la sagoma di un carro armato. Questo distintivo è catalogato sull'articolo di Sergio Coccia pubblicato sul nr. 116 della rivista "Uniformi & Armi" del dicembre 2000 e da quello pubblicato sul nr. 187 del dicembre 2011. Lo stesso si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, ancora in patina d’epoca, perfettamente efficiente senza difetto e/o mancanza alcuna. Fornito con expertise. Misure: 76 mm x 24 mm. Valore 550,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg

RARISSIMA DECORAZIONE DA PETTO O DISTINTIVO/BREVETTO CON AQUILA DA “PILOTA MILITARE D’AEROPLANO” DELLA REGIA AERONAUTICA MODELLO 1935 MARCATO “JOHNSON” - OVER THE TOP SUI GENERIS! – CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Rarissima ed affascinante decorazione da petto ovvero distintivo/brevetto per “pilota militare d’aeroplano” della Regia Aeronautica - modello 1935. Realizzato nella seconda metà degli anni ’30 in metallo “pieno” dorato dalla ditta “STEFANO JOHNSON”, il distintivo è costituito da un’aquila da pilota simbolo della Regia Aeronautica “coronata”, con un fascio littorio posto in orizzontale fra gli artigli. Sul verso è presente un lungo spillo orizzontale con “chiusura a stantuffo” tipica dell'epoca, per questo tipo di decorazioni. Questo distintivo è catalogato in collezione a pag. 172 del testo “STORIA E GLORIA DELLE AQUILE 1906-1946” a firma di L. CASSIOLI e G. DEL GAIS (di cui si allegano “giusti” riferimenti fotografici). La decorazione da petto in argomento è sicuramente da considerarsi il brevetto più bello di tutti i modelli 1935 e, comunque, di tutti quelli prodotti durante il Regno d’Italia, giacché a parità di modello “JOHNSON” era senza dubbio il fabbricante più importante del periodo (OVER THE TOP SUI GENERIS!). La stessa si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, ancora in patina d’epoca, con la doratura mantenuta al 99% della sua superficie, perfettamente efficiente nel meccanismo di chiusura, senza difetto e/o mancanza alcuna. Fornito con expertise. Misure: 75 mm x 25 mm. Valore 650,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
7
6
8
9
10
11
12
13
14

RARISSIMA DECORAZIONE DA PETTO O DISTINTIVO/BREVETTO CON AQUILA DA “PILOTA MILITARE D’AEROPLANO” DELLA AERONAUTICA NAZIONALE REPUBBLICANA MODELLO 1944 – VERSIONE “PIENA” MARCATO “JOHNSON” – CON EXPERTISE (ITALIA R.S.I.)

Rarissima ed affascinante decorazione da petto ovvero distintivo/brevetto per “pilota militare d’aeroplano” dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana (R.S.I.) modello 1944. Realizzato appunto a partire dal 1944 inoltrato (fino all’aprile 1945) in metallo dorato in versione cosiddetta “piena” dalla “prestigiosa” ditta “STEFANO JOHNSON di Milano”. Il distintivo in argomento è costituito da un’aquila da pilota simbolo dell’Aeronautica Repubblicana privo della “corona” (divenuto per gli aderenti alla Repubblica Sociale segno del “tradimento” alla patria), con un fascio posto in orizzontale fra gli artigli. Sul verso è presente un lungo spillo orizzontale con “chiusura a fermaglio” tipica dell'epoca “post-Regno”, per questo tipo di decorazioni. Come da “giusti riferimenti” allegati (vedasi pag. 212 del testo “STORIA E GLORIA DELLE AQUILE 1906-1946” a firma di L. CASSIOLI e G. DEL GAIS), i primi ad essere utilizzati furono quelli del Regno ai quali veniva asportata la corona manualmente. Successivamente, nel 1944 inoltrato, furono commissionati dei modelli come questo, già fatturati senza emblema reale, per evitare ai piloti militari di “sfregiare” i loro brevetti che avevano indossato nel corso della WW2. La stessa “versione” si presenta in “OTTIME” condizioni di conservazione, ancora in patina d’epoca, con la doratura mantenuta al 95% della sua superficie e con risaldatura “coeva” del meccanismo di chiusura al verso, giacché la spilla era soggetta a cedere, in particolar modo se sottoposta a “stress” di guerra. Laddove non avesse presentato la riparazione predetta, il brevetto sarebbe valso sul mercato una cifra pari a 750,00 euro. Infatti, questo è il brevetto di volo per piloti d’aeroplano più “ricercato” e “ambito” nel panorama del collezionismo specifico. Fornito con expertise. Misure: 75 mm x 15 mm. Valore 570,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
8
9
5
6
7
10
11
12
13
14
15

RARA DECORAZIONE DA PETTO O DISTINTIVO/BREVETTO CON AQUILA DA “PILOTA MILITARE D’AEROPLANO” DELLA AERONAUTICA NAZIONALE REPUBBLICANA MODELLO 1944 – VERSIONE “CAVA” DA “GALA” – CON EXPERTISE (ITALIA R.S.I.)

Rara ed affascinante decorazione da petto ovvero distintivo/brevetto per “pilota militare d’aeroplano” dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana (R.S.I.) modello 1944. Realizzato appunto a partire dal 1944 inoltrato (fino all’aprile 1945) in metallo dorato in versione cosiddetta “cava” (cioè “vuota”) da ditta privata. Generalmente la maggior parte dei piloti della A.N.R. possedeva una versione “leggera” del brevetto come questa, oltre a quella classica (“piena”) ed ufficiale, che sfoggiavano sulle proprie uniformi nelle occasioni di gala e di ricevimenti importanti. Il distintivo in argomento è costituito da un’aquila da pilota simbolo dell’Aeronautica Repubblicana privo della “corona” (divenuto per gli aderenti alla Repubblica Sociale segno del “tradimento” alla patria), con un fascio posto in orizzontale fra gli artigli. Sul verso è presente un lungo spillo orizzontale con “chiusura a fermaglio” tipica dell'epoca “post-Regno”, per questo tipo di decorazioni. Come da “giusti riferimenti” allegati (vedasi pag. 212 del testo “STORIA E GLORIA DELLE AQUILE 1906-1946” a firma di L. CASSIOLI e G. DEL GAIS), i primi ad essere utilizzati furono quelli del Regno ai quali veniva asportata la corona manualmente. Successivamente, nel 1944 inoltrato, furono commissionati dei modelli come questo, già fatturati senza emblema reale, per evitare ai piloti militari di “sfregiare” i loro brevetti che avevano indossato nel corso della WW2. La stessa “versione” si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, ancora in patina d’epoca, con la doratura mantenuta al 99% della sua superficie, perfettamente efficiente nel meccanismo di chiusura, senza difetto e/o mancanza alcuna. Fornito con expertise. Misure: 75 mm x 15 mm. Valore 520,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
6
5
7
11
12
10
11
13
14
15

ESTREMAMENTE RARA DECORAZIONE DA PETTO O DISTINTIVO/BREVETTO PER PILOTA MILITARE DI AEREI CROATO DEL MOVIMENTO “USTASCIA” - CON EXPERTISE (CROAZIA WW2)

Estremamente rara decorazione da petto ovvero distintivo/brevetto per pilota militare di aerei croato del cosiddetto “USTASCIA” ovvero movimento nazionalista e fascista di Ante Pavelić, che governò in Croazia dal 1941 al 1945. La decorazione in argomento, è stata realizzata nei primissimi anni ‘40 in zinco e smalti bianco-rossi a scacchi, colori distintivi della Croazia “filo nazista” durante il secondo conflitto bellico mondiale (WW2). Il distintivo si presenta conservato davvero in "ECCELLENTI" condizioni e soprattutto ancora in patina d'epoca non alterata ne ripulita, non presenta mancanze, rotture e/o difetto di alcun tipo. Fornito con expertise. Misure sono: 77 mm x 38 mm. Valore 530,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg

RARISSIMO PIASTRINO DI RICONOSCIMENTO PER LA GUARDIA LIBICA E GLI ASCARI DI POLIZIA DELLA P.A.I. SECONDA META’ ANNI ‘30 - CON EXPERTISE (REGNO D’ITALIA)

Rarissimo piastrino di riconoscimento per la guardia libica e gli ascari di polizia della P.A.I.. Gli stessi, in quanto militari, erano obbligati a portare al collo questo piastrino, che fu realizzato in alluminio argentato. Il cimelio reca su un lato l'aquila, simbolo della Polizia dell'Africa Italiana e, come avveniva per i pugnali billao della PAI, priva dello scudetto sabaudo sul petto, essendo destinato ai militari indigeni. Il piastrino in questo caso non assegnato, è completo della sua catena originale attaccata ad una delle due cambrette triangolari poste alle estremità. Il cimelio in argomento è catalogato a pag. 13 del volume "PAI" a firma di Raffaele Girlando. Il Corpo della Polizia Coloniale venne istituito ufficialmente il 4 dicembre 1936, con l'appoggio personale di Mussolini e posto alle dipendenze del Ministero delle Colonie. Era composto da ufficiali, truppa nazionale e truppa indigena, venne così creato un "mini esercito", completamente autonomo, ed in grado di provvedere a se stesso senza nulla chiedere alle altre amministrazioni dello Stato. Infine, lo stesso, si presenta in condizioni “ECCELLENTI” di conservazione, ancora in patina d’epoca e non presenta difetto e/o mancanza alcuna. Fornito con expertise. Misure: piastrino = 52 mm x 30 mm; catena = 520 mm circa. Valore 450,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg

PIASTRINO DI RICONOSCIMENTO PER MILITARE TEDESCO NAZISTA APPARTENENTE AL HEER-WEHRMACHT (GERMANIA WW2)

Interessante piastrino militare di riconoscimento originale d'epoca, per militare del HEER (Esercito) del WEHRMACHT della Germania nazional-socialista, appartenente al “102’ Rgt. E.V.M. MINDEN”, periodo secondo conflitto bellico (WW2). Il piastrino è stato realizzato in lega metallica “leggera” e molto pratica per lo scopo a cui erano destinati questi oggetti. Particolare è anche la “stampigliatura” dei caratteri cosiddetta a “una battuta”. Lo stesso si presenta in "OTTIME” condizioni di conservazione. Misure = 70 mm x 50 mm. Valore 90,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

ESTREMAMENTE RARO PIASTRINO DI RICONOSCIMENTO PER MILITARE TEDESCO NAZISTA APPARTENENTE AL 6° REGGIMENTO DELLA 3. SS-PANZER-DIVISION "TOTENKOPF" COSIDDETTA "TESTA DI MORTO" (GERMANIA WW2)

Affascinante ed "estremamente raro" piastrino militare di riconoscimento originale d'epoca, per militare tedesco nazista in forza al 6° Reggimento della "mitica" 3. SS-Panzer-Division "Totenkopf", periodo secondo conflitto bellico (WW2). La 3^ Divisione Waffen SS "Totenkopf", cosiddetta "testa di morto", fu una divisione corazzata tedesca delle Waffen-SS. Il piastrino è stato realizzato in lega metallica “leggera” e molto pratica per lo scopo a cui erano destinati questi oggetti. Lo stesso si presenta in "OTTIME” condizioni di conservazione. Misure = 70 mm x 50 mm. Fornito con expertise su richiesta. Valore 370,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.png
6.jpg

LOTTO DEL KYFFHÄUSERBUND CON GORGIERA IN SCATOLA ORIGINALE PER PORTABANDIERA DRKB E CROCE DI 2^ CLASSE PRUSSIANA CON IL QUALE VENNE INSIGNITO - CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Straordinario e rarissimo lotto tedesco composto da una gorgiera completa di scatola appartenuta ad un portabandiera del "DRKB" (Deutscher Reichskriegerbund Kyffhäuser - 1922-1938) per i “50 anni” di servizio maturati nell'associazione durante il periodo nazista “pre-1938” e da una croce d’onore di 2^ classe, maturata nell'età prussiana dal veterano tedesco, presso l'associazione per reduci, già nota come "Kyffhäuserbund".
La gorgiera, realizzata in alluminio stampato e costruita in più pezzi, presenta una piastra lucidata con bordo in rilievo e due rosette dorate ai vertici che, sul retro, sostengono da un lato il bottone e dall'altro il gancio piatto di sospensione. Sul fronte, al centro della piastra, si erge un rilievo dorato composto da una ghirlanda di due rami a foglie di quercia, che sormonta quattro vessilli schierati, di cui due per parte. Al centro di essa vi è posto uno scudo in smalti, che rappresenta il “classico” stemma del "Kyffhäuserbund" con la svastica ed in alto il numero “50”, che rappresenta l’anzianità di servizio nell'associazione in argomento. Dal lato sinistro della ghirlanda fuoriescono parzialmente due bandiere imperiali e dal lato opposto due bandiere del DRKB, entrambe dorate. Infine, le bandiere, sono finemente cesellate nei particolari e sulle due imperiali è visibile il monogramma "FR" che sta ad indicare "Friedrich Rex", mentre su quelle della lega dei veterani è visibile la svastica.
Sul retro della gorgiera è presente l'originale feltro nero di protezione dal quale escono i due ganci di sospensione ai vertici. Il gancio mobile porta stampato il numero "1" che ne identifica il fabbricante. La gorgiera è completa della sua catena originale composta da 56 piastrine quadrate e dorate unite tra loro da 58 anelli di congiunzione. Le piastrine alternano il disegno della “svastica” con quello della “croce di ferro” stilizzata. La stessa è ancora completa della sua scatola di consegna originale in cartone rigido, quest’ultima presenta qualche piccolo strappo sui bordi del coperchio, in prossimità delle pieghe originali del cartone, dovute al tempo trascorso, ma nessuna mancanza.
Le sue misure sono: 170 mm x 110 mm, mentre la lunghezza della catena misura 700 mm circa.
La scatola misura: 170 mm x 120 mm x 40 mm (altezza).
L'attribuzione della croce risale al 16 agosto 1921 e per fregiarsene bisognava aver evidenziato “altissimi meriti” nell'associazione dei veterani con un’anzianità di servizio minima di 10 anni. La decorazione di 2^ classe, grado “argento”, si presenta con sul fronte raffigurato lo stemma del "Kyffhäuserbund", reca sull'anello di giunzione la marcatura del suo fabbricante “H. Timm” di Berlin, realizzata interamente in bronzo argentato. Tra gli assi incrociati, sono riportate quattro lettere: “P - L - K – V”, cioè la compagnia di appartenenza. Sul retro invece presenta la dicitura: “FÜR VERDIENST IM KRIEGERVEREINS WESEN” (letteralmente tradotto: “PER MERITI DI GUERRA NELL'ASSOCIAZIONE”). Infine, la decorazione si presenta ancora vestita del suo nastro coevo originale, in “ottime” condizioni di conservazione. Le sue misure sono: 44 mm x 44 mm (asse x asse) e nastro 130 mm.
Il lotto in argomento è in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione. Fornito con expertise. Valore 1600,00 euro

PRENOTATO
1.jpg
2 (2).jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg
9 (2).jpg
14.jpg
18.jpg
17.jpg
19.jpg
20.jpg
13.JPG
7.jpg
8.jpg
9.jpg
10.jpg
11.jpg

DECORAZIONE PER ARMBAND DEL KYFFHÄUSERBUND DI 2^ CLASSE IN "ARGENTO” PER NAZIONALISTI E VETERANI (GERMANIA WW1 E PRUSSIA)

Rara decorazione germanica "Der Kyffhäuserbund Seinem Kameraden" (tradotto in italiano: "dal Kyffhäuserbund al suo camerata") per lega di nazionalisti tedeschi, formata da combattenti, ex combattenti e veterani. La stessa, realizzata in silver e smalto nero, venne assegnata dal "Kyffhäuserbund", un'associazione presente in Germania fin dal 2 maggio 1900, registrata con proprio statuto, formata da "combattenti e veterani". Lo scopo del Kyffhauserbund fino alla prima guerra mondiale (WW1) è stato, oltre alla cura del cameratismo e del rispetto per le antiche tradizioni, anche quello ideologico che esaltava con proprio motto: "Per Dio, Re e Paese" contro il socialismo, visto, per i suoi ideali internazionali, come un nemico della nazione da combattere e scacciare. Il simbolo dell'onorificenza, raffigurato sul fronte, fu il "Voelkerschlachtdenkmal", un importante monumento della cultura germanica, che si trova vicino la città di Lipsia, e che commemora, una storica battaglia avvenuta nel 1813. Il monumento fu inaugurato da Guglielmo II nel 1913, un secolo più tardi. Pertanto questa decorazione, si tratta di un simbolo “forte" del nazionalismo tedesco ed è stata anche utilizzata dal "Terzo Reich" come strumento di propaganda e si dice che, abbia anche ispirato, la fattura della croce germanica nazista. La placchetta veniva applicata su armband (fasce da braccio), si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza né difetto, mancanza e/o rottura alcuna. Misure: 50 mm x 40 mm. Valore 90,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
7.jpg
6.jpg
7.jpg

FREGIO TEDESCO IN STOFFA D’EPOCA NAZISTA PER "MERITI SPORTIVI" MODELLO “POST-1935” DI 2^ CLASSE COSIDDETTO “IN ARGENTO” CHE ANDAVA CUCITO SULLE UNIFORMI DEI MILITARI DEL WEHRMACHT (GERMANIA WW2)

Fregio tedesco in stoffa d’epoca nazista cosiddetto "DEUTSCHES REICHSSPORTABZEICHEN" ovvero per "MERITI SPORTIVI", trattasi del modello "POST-1935" di "seconda classe" cosiddetto “in Argento”. Il fregio in argomento è stato realizzato in tessuto BE.VO. ricamato in “elegante” filo d’argento ed andava cucito sull’uniforme dei militari del Wehrmacht che ne avessero diritto a fregiarsene. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza difetto e/o mancanza alcuna. Misure: 55 mm x 42 mm. Valore 90,00 euro

VENDUTO
1
2
3
4
5

RARO FREGIO DA PETTO D’EPOCA NAZISTA CON AQUILA IN TESSUTO CUCITO SU CANOTTIERA DOTAZIONE DEI “LUFTWAFFEN” - SOLDATI DELL’AVIAZIONE DURANTE LE MANIFESTAZIONI SPORTIVE (GERMANIA WW2)

Raro fregio da petto d’epoca nazista con aquila in tessuto cucito su canottiera dotazione dei “Luftwaffen” ovvero “soldati dell’Aviazione” (avieri) durante le manifestazioni sportive. Il fregio in argomento è stato realizzato durante la metà degli anni ’30, in tessuto cosiddetto “BE.VO.” con aquila simbolo della “LUFTWAFFE” (Aeronautica) ricamata in filo nero, visto l’approssimarsi del grande evento sportivo delle Olimpiadi di Berlino del 1936, dove molti corpi delle forze armate e di polizia nazisti, come in questo caso, facevano competere i loro militari e atleti migliori, nelle varie discipline. Il fregio “intonso” e “genuino”, risulta ancora cucito su lembo di canottiera, quindi non scucito per non essere rovinato nella conservazione di tipo “museale”. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni senza la pur minima mancanza, rottura, tarmatura e/o difetto alcuno. Fornito con expertise su richiesta. Misure: fregio = 200 mm x 100 mm in forma triangolare cucito su lembo di canottiera = 210 mm x 100 mm. Valore 180,00 euro

PRENOTATO
1
2
3b
4
5
6
7

PLACCA FASCISTA DISTINTIVA PER IL PERSONALE APPARTENENTE AL GOVERNATORATO DI ROMA - ANNI '30 (REGNO D'ITALIA)

Interessante placca fascista distintiva di appartenenza, per il personale del Governatorato di Roma. La stessa è stata realizzata in metallo dorato e smalti, che esalta in colore rosso su sfondo nero, una lupa che allatta Romolo e Remo (simbolo della città di Roma), fattura risalente agli anni ’30. La placca si presenta in “ECCELLENTI” condizioni di conservazione, senza difetto e/o mancanza alcuna. Misure: 70 mm x 50 mm. Valore 180,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

FREGIO O DISTINTIVO FASCISTA IN BACHELITE COLORATA DA PETTO PER MAGLIETTA DEI GIOVANI AVANGUARDISTI DELLA G.I.L. (REGNO D'ITALIA)

Fregio o distintivo fascista da petto, per maglietta uniforme dei giovani avanguardisti della G.I.L. (Gioventù Italiana del Littorio). Il fregio, realizzato interamente in bachelite colorata, è marcato sul retro dalla ditta “Stabilimenti Artistici Fiorentini” di Firenze, che li produsse a partire dalla seconda metà degli anni ’30. In particolare, con regolamento del 1939, questo fregio veniva portato in indosso sul petto dai giovani fascisti e sul verso presenta i bottoni automatici da applicarsi sulla maglia. Perfettamente conservato, si presenta in “OTTIME" condizioni, senza ne difetto e/o mancanza alcuna. Misure: 70 mm x 42 mm. Valore 55,00 euro

DISPONIBILE
DSC_0072.jpg
DSC_0073.jpg
DSC_0074.JPG

SCUDETTO DA BRACCIO PER “AVANGUARDISTI” DELLA GIOVENTÙ ITALIANA DEL LITTORIO (G.I.L.) DI TORINO - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Interessante scudetto da braccio per “avanguardisti” della G.I.L. ovvero i ragazzi più grandi dell’organizzazione giovanile Gioventù Italiana del Littorio arruolati presso la Sezione di Torino. Lo scudetto in argomento è stato realizzato durante gli anni ’30 in lamierino stampato e smalti policromi “giallo e rosso” i colori di Roma, per essere poi cucito (sono presenti i tre fori) sulla manica sinistra della giubba, a metà distanza tra la spalla ed il gomito all’altezza del braccio su l’uniforme adottata dagli “avanguardisti” (vedasi giusta immagine allegata). Sotto l'aspetto grafico, in alto è posto in rilievo il simbolo della GIL e cioè un fascio littorio protetto da un gladio ed uno scudo circolare; al centro è posta in rilievo la lettera “M” che sta per MUSSOLINI, il capo del Fascismo italiano, con sotto la scritta “GIL” ed ai lati rispettivamente la scritta “AVANGUARDISTI” a destra e “TORINO” a sinistra. Infine, il cimelio in argomento, proviene dalla collezione del dr. Carlo Morandi da cui l’ho personalmente rilevato. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza difetti e/o mancanze alcuna. Fornito con expertise. Misure: 70 mm x 55 mm (altezza x base), in forma pressoché triangolare. Valore 150,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6

SCUDETTO FASCISTA DA BRACCIO PER “VOLONTARI DEL LITTORIO” DI 1' TIPO GUERRA DI SPAGNA - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Rarissimo scudetto da braccio d'epoca fascista per i "Volontari del Littorio" di "primo" tipo, cioè con vernice azzurra, con fronte e retro entrambi zigrinati e con la "V" larga, della scritta "VOLONTARI". Il cimelio è catalogato in collezione come da "giusti" riferimenti allegati di cui alle pagg. 29 - 30 - 31 del testo "DISTINTIVI E MEDAGLIE MILITARI ITALIANE - GUERRA DI SPAGNA" a firma di Carlo Morandi. Questa "prima" distribuzione di scudetti, ha la particolarità di essere stata ottenuta con una lavorazione cosiddetta a "due battute", che provoca la decentratura dei caratteri. Lo stesso di colorazione azzurra, risultò troppo "sgargiante", tanto da indurre a modificare la vernice nel "secondo" tipo, che venne variata da azzurra in blu, durante il corso della guerra di liberazione dal comunismo in terra iberica. Ovviamente questo primo tipo, come spesso accade, ha rispetto al secondo, un valore economico molto più alto, essendo stati prodotti in minor numero e quindi più rari da reperire. Lo stesso si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione ed ancora in patina coeva, non ripulito, ne lucidato. Su uno dei fori è ancora presente del residuo di filo "coevo", con cui era stato cucito all'altezza del braccio, su relativa uniforme. Infine, lo stesso non presenta rotture, mancanze e/o difetto alcuno. Fornito con expertise. Misure: 62 mm x 50 mm (altezza x base), in forma pressoché triangolare. Valore 380,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg

SCUDETTO FASCISTA DA BRACCIO PER MEMBRI DEL “BATTAGLIONE D’ASSALTO CC.NN. LUPI” GUERRA DI SPAGNA - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Rarissimo scudetto da braccio d’epoca fascista per gli appartenenti al “BATTAGLIONE D’ASSALTO CC.NN. - LUPI”. Il cimelio, rigorosamente “originale” d’epoca , fu realizzato in metallo dorato e smalti con tre fori posti a vertici dello scudetto, per essere cucito sulle rispettive uniformi e risulta catalogato in collezione come da “giusti” riferimenti allegati, alle pagg. 188 – 189 – 190 - 191 del testo “DISTINTIVI E MEDAGLIE MILITARI ITALIANE – GUERRA DI SPAGNA” a firma di Carlo Morandi. La distribuzione di questi scudetti fu riservata alla formazione fascista in argomento, che tanto si disimpegnò con “eroismo” ed “ardimento” nella guerra di liberazione dal comunismo della Spagna (1936-1939). In particolare si ricordano le gesta dei cosiddetti “LUPI” delle “CAMICIE NERE”, nelle battaglie del 1938 di Andorra, Alcaniz, Mirablanca e Tortosa. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione ed ancora in patina coeva, non ripulito, ne lucidato, senza rotture, mancanze e/o difetto alcuno. Fornito con expertise. Misure: 64 mm x 50 mm (altezza x base), in forma pressoché triangolare. Valore 350,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
5.jpg
4.jpg
5.jpg

SCUDETTO DA BRACCIO DELLA MILIZIA FASCISTA X^ ZONA CC.NN. LAZIO CON SEDE A ROMA - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Raro scudetto da braccio di 1' tipo della Milizia fascista X^ Zona CC.NN. ("Camicie Nere") LAZIO con sede a ROMA. Gli scudetti di "1' tipo" furono prodotti in "galalite" (termine che deriva dalle parole greche "gala" = latte e "lithos" = pietra ) stampata, una plastica "autarchica" che viene dal latte, trattata con vernici policrome in colorazioni diverse, a seconda di quella assegnata alla "Zona" di competenza. Ogni appartenente al Comando "Zona" ebbe in dotazione il bellissimo cimelio, da portarsi cucito (sono presenti i tre fori) sulla manica sinistra della giubba, a metà distanza tra la spalla ed il gomito. Lo scudetto in argomento attribuito alla X^ Zona LAZIO con sede ROMA, non poteva che assumere il colore completamente nero, e cioè il colore "distintivo" per antonomasia del Fascismo. Questi scudetti hanno sempre rappresentato una sorta di "mistero" per i collezionisti, non essendovi traccia degli stessi nei Regolamenti della Milizia. Possiamo tuttavia affermare, con "ragionevole certezza", che la fattura di questi scudetti è databile dopo il 1935, cioè con l'inizio delle Sanzioni applicate all'Italia dalla Società delle Nazioni, e pertanto con l'inizio dell'utilizzo di un materiale autarchico come la "galalite" al posto del metallo, già ad esempio utilizzato per gli scudetti della G.I.L. Sotto l'aspetto grafico, anche la presenza sugli stessi della raffigurazione del pugnale da combattimento per CC.NN. modello 1935, cosiddetto "Marcia", ne conferma il periodo di fattura comunque postumo al 1935. Più difficile da identificare, è il significato della presenza dei tre anelli concatenati, che potrebbe voler rappresentare l'unità, la forza e la compattezza della Milizia, ma non meglio specificata. Infine, questi scudetti furono prodotti dalla "F.M. LORIOLI FRATELLI - VIA BRONZETTI 25 - MILANO" ("giusti" riferimenti menzionati, sono tratti dalle pagg. 38-39-40-41 del testo "SCUDETTI DA BRACCIO" a firma di Roberto Manno). Il cimelio si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza difetti e/o mancanze alcuna. Fornito con expertise. Misure: 68 mm x 50 mm (altezza x base), in forma pressoché triangolare. Valore 340,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg

SCUDETTO DA BRACCIO PER MEMBRI DEL 101' GRUPPO AUTONOMO CACCIA TERRITORIALE – AERONAUTICA NAZIONALE REPUBBLICANA - CON EXPERTISE (ITALIA R.S.I.)

Estremamente raro scudetto da braccio fascista facente parte dell’uniforme degli appartenenti al 101' Gruppo Autonomo Caccia Territoriale, Reparto “Autonomo” e “Speciale” dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana durante la Repubblica Sociale Italiana (R.S.I.). L’affascinante scudetto repubblicano, fu realizzato nel 1944 dalla ditta PICCHIANI & BARLACCHI di Firenze, interamente in lamierino d’ottone verniciato con 5 fori presenti ai vertici dello scudetto, per essere cucito sul panno della rispettiva uniforme all'altezza del braccio. Sul dritto è raffigurata in alto la scritta del nome del Reparto “101’ GRUPPO AUTONOMO CACCIA T.”, al centro una bellissima donna “nuda” attraversata da una saetta con sotto un fascio repubblicano che quasi le carezza i piedi e la scritta del proprio motto “SAETTO NEL CIELO CON LA PASSIONE NEL CUORE”. Sul verso è presente la sagoma del “calco” perfetta e “lineare”, essendo rigorosamente un conio “originale” e “genuino” d’epoca e non una copia ottenuta con lo stampo, che avrebbe in questo caso evidenziato un calco “approssimativo” ed “imperfetto”. Il notevole cimelio, come da “giusti” riferimenti allegati (vedasi immagini), risulta catalogato in collezione alle pagg. 56-57 del testo "DISTINTIVI E MEDAGLIE DELLA R.S.I." - Vol. 1 a firma di Fausto Sparacino. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, ancora in rigorosa patina d’epoca, senza né rotture, né mancanze e/o difetti alcuno. Fornito con expertise. Misure: 60 mm x 50 mm (altezza x base), in forma pressoché triangolare. Valore 580,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg
10.jpg

SCUDETTO DA BRACCIO IN STOFFA COSIDDETTO "ARMELSCHILD" PER UNIFORME DELLE WAFFEN-SS “ITALIANE” IN BUSTINA - CON EXPERTISE (ITALIA R.S.I.)

Rarissimo "Armelschild" ovvero “scudetto da braccio” in stoffa delle “Waffen-SS italiane” cosiddette in tedesco: “29. Waffen Grenadier Division der SS (Italianische Nr.17)”. Il cimelio in argomento fu confezionato all'interno dei campi di concentramento di Dachau o Ravensbrueck dove si trovavano i principali laboratori per la fabbricazione delle uniformi "SS-Bekleidungswerke"(Fabbriche di vestiario) sotto la giurisdizione del Amtsgruppe IV. La maggior parte delle uniformi delle SS e della Polizia veniva fabbricata in questi laboratori interni ai campi di prigionia e trasferita poi, al magazzino centrale che si trovava a Dachau. Risulta ancora accompagnato della sua bustina originale con la quale venivano confezionati prima di essere assegnati. Il simbolo che fu scelto direttamente da HIMMLER per questa formazione di volontari italiani da far confluire nel rango delle SS, appunto il fascio repubblicano. Lo stesso è catalogato in collezione al nr. 9 delle pagg. 114-115 del volume "R.S.I. UNIFORMI, DISTINTIVI, EQUIPAGGIAMENTO E ARMI 1943-1945" a firma di Guido Rosignoli. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza mancanze, rotture, tarmature e/o altri difetti. Fornito con expertise. Misure: 65 mm x 52 mm. Valore 320,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg

PATCH DA BRACCIO TEDESCA NAZISTA IN TESSUTO PER UNIFORME DELLA POLIZEI DISTACCATA PRESSO GLI AFRIKAKORPS IN NORDAFRICA - CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Rara patch da braccio tedesca nazista in tessuto per uniforme della Polizei distaccata presso i DAK ovvero i “mitici” DEUTSCHES AFRIKAKORPS in Africa Settentrionale con funzioni di polizia militare. L'affascinante "toppa", realizzata in tessuto ricamato con lavorazione molto accurata (notasi ad esempio il ricamo della svastica), andava cucita sulla divisa all'altezza del braccio sinistro dell’uniforme di color cachi, in dotazione ai Reparti Speciali di Polizia predetti. La stessa si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza mancanze, rotture, tarmature e/o altri difetti. Fornita con expertise. Misure: diametro = 90 mm. Valore 150,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

FREGIO IN TESSUTO DA BRACCIO PER UNIFORME TEDESCA GRADO "OBERSCHÜTZE" D.A.K. - DEUTSCHES AFRIKAKORPS (GERMANIA WW2)

Interessante fregio in tessuto da braccio per uniforme tedesca da "Oberschütze", ovvero grado militare della Wehrmacht e nel caso specifico dei "Deutsches Afrikakorps" (D.A.K.). Lo stesso, realizzato in tessuto, andava cucito sulla divisa all'altezza del braccio. Bellissimo cimelio in stoffa, del tutto d'epoca, che si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione senza né rotture, né mancanze e/o difetti alcuno. Misure: diametro = 55 mm. Valore 90,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg

SCUDETTO DA BRACCIO "CRIMEA" DI 1' TIPO PER UNIFORME COSIDDETTO "KRIMSCHILD" RISERVATO AI MILITARI DEL WEHRMACHT E DELLE WAFFEN SS CHE PARTECIPARONO ALL'OCCUPAZIONE DELLA CRIMEA NEL 1942 - CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Affascinante scudetto da braccio per uniforme cosiddetto "KRIMSCHILD" riservato ai militari del Wehrmacht e delle Waffen SS che parteciparono all'occupazione della Crimea nel 1942 da parte della Germania nazional-socialista. Il cimelio in argomento, che reca disegnata sul fronte l'Aquila ad ali spiegate e la svastica simbolo del Terzo Reich sulla penisola del Mar Nero, con dicitura 1941 - 1942, ovvero gli anni di battaglie per l'occupazione della stessa, fu realizzato in tre versioni sempre con "medesimo" disegno. La prima e cioè la più quotata economicamente, fu quella prodotta in lega di ferro bronzata, la seconda in ottone bronzato ed la terza versione in Kriegsmetall (ovvero lega a base di zinco), vedasi giusti riferimenti allegati, al numero 3871 di pag. 959 del testo: "DEUTSCHE ORDEN UND EHRENZEICHEN 1800 - 1945" a firma di Jorg e Anke Nimmergut (Edizione 2017). In particolare, questo scudetto, trattasi della prima versione (magnetico al 100%). Lo stesso si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione, ancora in patina d'epoca, non ripulito, né lucidato, senza mancanze, rotture. Presenta una leggerissima ed impercettibile "bozzatura" del metallo, all'altezza della lettera "M". Fornito con expertise. Misure: 61 mm x 51 mm. Valore 230,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg

ÄRMELABZEICHEN CIOÈ GRADO DA MANICA PER UNIFORME D'EPOCA NAZISTA DA “GEFREITER” DEL WEHRMACHT HEER OVVERO CAPORALE DELL’ESERCITO IN VARIANTE PIÙ RARA “SCREZIATA” IN ARGENTO (GERMANIA WW2)

Interessante ärmelabzeichen cioè grado da manica per uniforme d’epoca nazista da “Gefreiter” del Wehrmacht Heer ovvero “Caporale” dell’Esercito del Terzo Reich, realizzato in una variante più rara e cioè “screziata” in argento. La stessa fatturata in tessuto, a forma del cosiddetto “baffo” militare, si presenta bordata di verde e con al centro un’impuntura in filo d’argento, probabile selezione per uniforme in parata. Lo stesso si presenta in “ECCELLENTI” condizioni, senza la pur minima mancanza e/o difetto alcuno. Misure: 80 mm x 80 mm. Valore 55,00 euro

DISPONIBILE
1
2
3
4
5
6

SCUDETTO DA BRACCIO "LAPPONIA" DI 2' TIPO PER UNIFORME COSIDDETTO "LAPPLANDSCHILD" RISERVATO AI MILITARI TEDESCHI CHE COMBATTERONO A NORD AL FIANCO DEI FINLANDESI VS INGLESI E RUSSI 1944 – CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Interessante scudetto da braccio per la “Campagna in Lapponia” di 2’ tipo (versione foggiata nel 1957) cosiddetto in lingua madre “LAPPLANDSCHILD”, conferito ad alcuni militari del Wehrmacht che hanno combattuto in quella regione. Per comprendere meglio, vanno subito premessi alcuni “cenni storici” relativi a questo scudetto da braccio, che fu l’ultimo, in ordine di tempo, assegnato dal ”TERZO REICH” ed in particolare ai soldati della 20^ Gebirgs-Armee (truppe tedesche specialità “di montagna”) che combatterono fin dal novembre 1944 a nord al fianco dei finlandesi, su due fronti e contro due avversari: da una parte gli inglesi, dall'altra i russi. Questo scudetto fu creato a partire dal marzo 1945 per i circa 200.000 uomini, agli ordini del Generale Franz Bohme, comandante della 20^ armata. L’istituzione tuttavia, e questa è la particolarità “esclusiva” di questo scudetto, risalirebbe al 1 maggio 1945, giorno successivo al suicidio di Adolf Hitler (30 aprile 1945). Pertanto fu diffuso e distribuito in due tipi, entrambi senza la presenza della svastica, giacché il nazionalsocialismo era ormai disciolto, con sotto l’aquila tedesca la scritta “LAPPLAND” ed il disegno del territorio in argomento. Il 1’ tipo fu assegnato dopo il 1950 mentre il 2’ tipo, fu assegnato nel 1957 agli aventi diritto a fregiarsene (vedi “giusti” riferimenti dalle pagg. 308 a 313, del testo "DECORAZIONI DISTINTIVI E ATTESTATI DI CONFERIMENTO DEL TERZO REICH. HEER - WAFFEN SS E RICONOSCIMENTI GENERALI" a firma dal dott. ANTONIO SCAPINI), con piccole differenziazioni nel disegno, ma non nella sostanza. Infine, la versione in argomento, originale al 100% (vengono evidenziati i “tratti” nelle immagini allegate, per poterlo distinguere pienamente dalle repliche successive), fu realizzata in lamierino a base d’alluminio. Lo stesso si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, senza mancanze e/o difetti alcuno ed ancora in patina d'epoca. Fornito con expertise. Misure: 68 mm x 40 mm. Valore 250,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg
10.jpg
6.jpg

SCUDETTO DA BRACCIO TEDESCO "VARSAVIA 1944" COSIDETTO “WARSCHAUSCHILD 1944” – ESTREMAMENTE RARO (GERMANIA WW2)

Estremamente raro scudetto da braccio tedesco cosiddetto "WARSCHAUSCHILD 1944" ovvero lo scudetto da braccio nazista concesso ai militi tedeschi, per aver “piegato” la rivolta di Varsavia, avvenuta fra il 1 agosto ed il 2 ottobre 1944. Lo stesso fu istituito da Hitler in persona il 10 dicembre 1944 e realizzato in buntmetall (metallo bianco) dorato, (sigla materiale: “BM gt”).
CENNI STORICI: Il disegno del WARSCHAUSCHILD venne eseguito dallo SS-Oberführer Benno von Arent e una volta approvato, la produzione degli scudetti prese il via. La fabbrica che li costruiva fu però bombardata nei primi mesi del 1945 e distrutta. Cosicché anche gli stampi ed i distintivi già prodotti, andarono perduti. Di fatto non vennero mai ufficialmente consegnati, ma registrati soltanto a livello matricolare sul Soldbuch personale di ogni combattente che ne aveva diritto a fregiarsene. Tuttavia quei pochi, ed a questo punto “estremamente rari/introvabili”, esemplari già prodotti che si salvarono o che vennero trafugati nelle macerie, sono stati poi immessi nel mercato del collezionismo, in quanto realmente esistenti e ufficialmente previsti (vedasi “giusti” riferimenti alle pagg. 302 - 303 – 304 del testo “Decorazioni distintivi e attestati di conferimento del Terzo Reich. Heer, Waffen-SS e riconoscimenti generali” di Antonio Scapini). A completezza, aggiungo che sui maggiori cataloghi di militaria tedesca, lo stesso non viene più quotato, ma nel campo valore, viene posto un asterisco “*”, che rimanda lo stesso a “trattativa privata”, visto l’irreperibilità del cimelio sul mercato.

Lo stesso si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione. Fornito con expertise su richiesta. Misure: 65 mm x 50 mm. Valore 3200,00 euro

DISPONIBILE
DSC_0042.jpg
DSC_0043.jpg
DSC_0044.jpg
2 (1).jpg
2 (3).jpg
2 (4).jpg
2 (6).jpg
2 (8).jpg
2 (9).jpg
2 (10).jpg
2 (11).jpg
1 (2).jpg
1 (8).jpg
1 (11).jpg
1 (9).jpg
1 (10).jpg

FREGIO DA MANICA DI UNIFORME PER MILITARI TEDESCHI SPECIALIZZATI "AUTIERI" NEL WEHRMACHT E NELLE WAFFEN SS DI 3^ CLASSE IN BRONZO (GERMANIA WW2)

Interessante fregio da manica di uniforme per militari tedeschi specializzati "autieri" nel Wehrmacht e nelle Waffen SS di 3^ classe, cosiddetto “in bronzo”, nome in lingua madre "Kraftfahrewahrungsabzeichen". Il cimelio in argomento, realizzato lamina di lega bronzata con contro-patta in metallo, andava cucito sopra l'altezza della manica (vedasi foto allegata di militari tedeschi d’epoca). Fu istituito con apposito decreto ufficiale da Hitler il 23 ottobre 1942, il suo scopo era quello di premiare tutti i conducenti di automezzi militari del Wehrmacht (le “Forze Armate” naziste) che avessero dato prova delle loro abilità e si fossero distinti durante le azioni belliche nel secondo conflitto mondiale (WW2). Inizialmente Himmler riteneva che il distintivo potesse essere differenziato per i soldati del Wehrmacht e quelli delle Waffen SS e quindi realizzabile in due diversi disegni, ma al momento della sua istituzione, Hitler decretò che questo doveva essere previsto in un “unico” modello per tutti, nelle varie classi (1^ in oro, 2^ in argento e 3^ in bronzo). Il disegno fu affidato da un militare delle SS, ma ironia della sorte, è una delle pochissime decorazioni emesse sotto il “Terzo Reich”, che non recano la svastica nella loro fattura. Il distintivo si presenta in “OTTIME” condizioni di conservazione complessive, senza il pur minimo difetto, rottura o mancanza, in patina d'epoca, con ancora presenti ed “integri” sul retro i due prongs, atti all'ancoraggio della contro-patta. Misure: diametro = 45 mm (circa). Valore 80,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
5.jpg
3.jpg
4.jpg
6.jpg
7.jpg

BANDOLIERA PER GRANDE UNIFORME DA PARATA PER UFFICIALE DI FANTERIA DEL REGIO ESERCITO NEL PERIODO FASCISTA (ANNI '30-'40) - CON EXPERTISE (REGNO D'ITALIA)

Bellissima bandoliera completa, per grande uniforme da parata per Ufficiale di Fanteria del Regio Esercito (R.E.I.) da indosso, durante il periodo fascista, anni '30-'40. Realizzata in argento "nobile" stra-punzonato (si contano almeno sette punzoni, fra cui il marchio dell’argento) e cuoio rifinito al dritto, sulla fascia diagonale, in "elegante" tessuto broccato dorato. Lo scudetto sulla banda, che raffigura le lettere “V” ed “E” sovrapposte, che stanno per Vittorio Emanuele III, l’aquila con lo scudo sabaudo sul cuore e la corona d’Italia ad esso collegato con le catenelle con i disegni di specializzazione, è stato realizzato in finissimo argento. Anche la giberna, che chiude perfettamente, è stata realizzata in cuoio e argento, con raffigurata in rilievo l’aquila con le ali aperte, la corona sulla testa e lo scudo del “casato” Savoia ed i bordi di rinforzo della giberna. Infine, il cimelio, si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazioni direi “museali”, senza il pur minimo difetto e/o mancanza ed è perfettamente efficiente nella sua funzione. Fornita con expertise. Misure: cintura = 150 cm; giberna 16 cm x 9,5 cm x 4 cm (spessore). Valore 270,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
IMG_20150722_202853.jpg
IMG_20150722_202918.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg

FIBBIA FASCISTA PER CINTURA UNIFORME DEGLI "AVANGUARDISTI" DELLA GIOVENTÙ ITALIANA DEL LITTORIO - ANNI '30 (REGNO D'ITALIA)

Bella fibbia della G.I.L. (Gioventù Italiana del Littorio) da cintura di uniforme in uso ai giovani "Avanguardisti" fascisti in epoca fine anni '30. La stessa è stata realizzata in alluminio con dei bellissimi disegni, che rappresentano il simbolo della GIL (composto da fascio, pugnale e scudo) e la "M" mussoliniana. La fibbia si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, ancora in patina d'epoca e non ripulita senza difetti, rotture e/o mancanze alcune. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 70 mm x 45 mm. Valore 90,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg

FIBBIA PER CINTURONE DELL'ESERCITO AUSTRO-UNGARICO DEL KAISER FJI MODELLO IN DOTAZIONE AGLI UFFICIALI (AUSTRIA WW1)

Fibbia realizzata in "due parti" con telaio in bronzo e stemma applicato in "finissimo" ottone dorato per cinturone dell'Esercito Austro-ungarico del Kaiser Franz Joseph I, modello in dotazione agli Ufficiali. La stessa presenta la marcatura "MS8" dentro un trifoglio, ovvero logo e numerazione identificativa del proprio fabbricante, apposta sul gancio posto sul verso della fibbia. Si presenta in condizioni eccellenti di conservazione, provenienza Austria. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 66 mm x 52 mm. Valore 250,00 euro

VENDUTO
1.jpg
2.jpg
3.jpg
7.jpg
6.jpg
4.jpg
5.jpg

FIBBIA PER CINTURONE UNIFORME DEI VIGILI DEL FUOCO TEDESCHI - MODELLO 1910 (GERMANIA WW1 E PRUSSIA)

Interessante fibbia per cinturone dei VV.FF. tedeschi (Vigili del Fuoco o Pompieri qual si dica), modello 1910, in uso agli stessi durante il primo conflitto bellico (WW1). Il cimelio in argomento, fu realizzato in tre parti, di cui due in nichel: telaio e supporto/dente della fibbia ed una in ottone, la piastra centrale, con stemma e motto del Corpo: "GOTT ZUR EHR - DEM NÄCHSTEN ZUR WEHR" (tradotto "PER ONORARE DIO - VICINO AL COMBATTENTE". I Vigili del Fuoco in Germania, ebbero sempre una grande tradizione nonché un ruolo preminente, soprattutto durante le due guerre mondiali, dove si disimpegnarono e mobilitarono con ardimento, nel sedare gli incendi devastanti, provocati da esplosioni e quant'altro. La fibbia si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione, ancora in patina d'epoca e non ripulita (vedasi alcune ossidazioni di colore verde presenti sul nichel), senza difetti, rotture e/o mancanze alcune. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 64 mm x 48 mm. Valore 170,00 euro

DISPONIBILE
3.jpg
4.jpg
1.jpg
2.jpg
5.jpg

INTERESSANTE E RARA FIBBIA “BRUNITA” (MAGNETICA) DI “2°TIPO” PER CINTURONE UNIFORME TEDESCA NAZISTA DEI MILITARI DELLA “LUFTWAFFE” PRODUTTORE “F.W. ASSMANN” – CON EXPERTISE (GERMANIA WW2)

Interessante e rara fibbia in metallo brunito “ferroso” (magnetica al 100%) di 2’ tipo per cinturone militari della LUFTWAFFE (Aviazione). Il bellissimo cimelio nazional-socialista non presenta marcature all’interno ma è stata prodotta dal famoso fabbricante "F.W. ASSMANN & SOHNE di Ludenscheid”, come da evidenze di fattura attribuibili, con ragionevole certezza, a questo produttore. La fibbia in argomento, risulta infatti catalogata in collezione alla pag. 79 del testo "THIRD REICH BELT BUCKLES" di Bob Evans (Edizione 1999). Una caratteristica che rende questa fibbia molto particolare e distante da ogni tentativo di copia postuma, è il corpo centrale assai rilevato, quasi a formare una cupoletta, sul quale è presente l'aquila della Luftwaffe. La stessa si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, ancora in patina d'epoca e non ripulita senza difetti, rotture e/o mancanze alcune. Fornita con expertise. Misure: 65 mm x 48 mm. Valore 240,00 euro

VENDUTO
1
2
4
3
5

RARA FIBBIA "NICHELATA" PER CINTURONE UNIFORME TEDESCA NAZISTA DELLA "HITLERJUGEND" (HJ) OVVERO GIOVENTÙ HITLERIANA COSIDDETTA "EARLY" VERSIONE "PRECOCE" (GERMANIA WW2)

Rara fibbia in metallo nichelato (magnetica al 100%) cosiddetta "Early" ovvero versione "precoce" e modello assai più raro a reperirsi, per cinturone uniforme tedesca della HITLERJUGEND (HJ) ovvero "GIOVENTÙ HITLERIANA". Il bellissimo cimelio nazional-socialista risulta marcato con dicitura "RZM M4/39", ovvero codice "RZM" che identifica univocamente il noto fabbricante "F. W. ASSMANN & SÖHNE" di Lüdenscheid. Sul dritto della fibbia, all'interno di un disco doppio che reca la dicitura in forma semicircolare "BLUT UND EHRE" (tradotto in italiano: "SANGUE E ONORE"), motto proprio della HJ, è presente un'aquila che poggia i suoi artigli su un diamante, simbolo distintivo della stessa. La fibbia si presenta in "ECCELLENTI" condizioni di conservazione, ancora in patina d'epoca e non ripulita senza difetti, rotture e/o mancanze alcune. Fornita con expertise su richiesta. Misure: 64 mm x 47 mm. Valore 220,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
5.jpg
4.jpg
7
8

CINTURONE COMPLETO PER UNIFORME TEDESCA NAZISTA HITLERJUGEND (HJ) CON FIBBIA IN ALLUMINIO MARCATA (GERMANIA WW2)

Interessante cinturone in cuoio con fibbia, completo, per uniforme tedesca nazista HITLERJUGEND (HJ) ovvero “GIOVENTÙ HITLERIANA”. La fibbia è stata realizzata in alluminio, modello cosiddetto di “primo tipo”, a sua volta marcata dal proprio fabbricante: “RICHARD SIEPER & SOHNE LUDENSCHEID” con proprio numero distintivo “M4/38” e la sigla di controllo del Partito nazista “RZM”. La stessa raffigura sul fronte un’aquila con le ali piegate simbolo della Germania che racchiude fra i suoi artigli il “diamante” con al centro la svastica, simbolo della HJ. Intorno all'aquila è posta la scritta: “BLUT UND EHRE” e cioè il “classico” motto della Gioventù Hitleriana che vuol dire: “SANGUE E ONORE”. Il cinturone seppur "vissuto" si presenta in "MOLTO BUONE" condizioni di conservazione, ancora in patina d'epoca e non ripulita senza difetti, rotture e/o mancanze alcune. Fornito con expertise su richiesta. Misure: cinturone = 850 mm x 42 mm; fibbia 66 x 50 mm. Valore 230,00 euro

DISPONIBILE
2.jpg
1.jpg
12.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
9.jpg
10.jpg
11.jpg

CINTURONE PER UNIFORME TEDESCA NAZISTA DEUTSCHEN-JUNGVOLK (DJ) CON FIBBIA DI TIPO “PRECOCE” (GERMANIA WW2)

Molto raro cinturone in cuoio  per uniforme tedesca nazista DEUTSCHEN-JUNGVOLK (DJ), cioè per i ragazzi più giovani della HITLER-JUGEND (HJ) ovvero “GIOVENTÙ HITLERIANA”, rispettivamente con fascia di età ricompresa fra i 10 ed i 14 anni. A rendere il cimelio “molto raro” è la presenza della “bellissima” fibbia nella versione cosiddetta “Early” (o “precoce”), realizzata in metallo nichelato e con la runa “S” in ottone, che nelle versioni successive sarà sempre in rilievo, ma realizzata unicamente dello stesso metallo usato per il corpo della fibbia. La runa “S”, che sta per “SIEG” (tradotto “VITTORIA”), fu l’emblema del DJ. La fibbia non presenta al suo interno marcature particolari. Il cimelio è conservato in "OTTIME” condizioni, bello, intonso e, soprattutto, “genuino” in tutte le sue parti, non tarocco come spesso se ne vedono in giro. Non presenta difetto e/o rottura alcuna, è privo del solo gancio sulla patta del cinturone, che serviva per ancorarsi alla fibbia, probabilmente vista l’esile consistenza del fermo in argomento, lo stesso è probabile sia andato divelto durante le operazioni belliche. Fornito con expertise su richiesta. Misure: cinturone = 840 mm x 42 mm; fibbia 62 mm x 47 mm. Valore 250,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
11.jpg
12.jpg
13
14
15

RARISSIMO CINTURONE COMPLETO PER UNIFORME TEDESCA D'EPOCA NAZISTA DA UFFICIALE DELLE "SCHUTZSTAFFEL" (SS) CON FIBBIA E CUOIO ENTRAMBI MARCATI (GERMANIA WW2)

Rarissimo cinturone in cuoio, completo, per uniforme tedesca d'epoca nazista da Ufficiale delle "Schutzstaffel" (SS), con fibbia realizzata in lega nichelio a sua volta marcata dal proprio fabbricante: “ASSMAN & SOHNE di LUDENSCHEID”, vedasi “giusto” logo apposto sulla fibbia. Inoltre anche il cinturone, realizzato alla fine degli anni ’30 in colore "rigorosamente" nero, presenta impressa su cuoio la marcatura del proprio fabbricante: “KERNSTUCK” con a seguire proprio codice LDO identificativo “L/2/432/35” e la punzonatura di controllo del Terzo Reich classica “RZM”. Lo stesso è catalogato in collezione, vedasi "giusti riferimenti" allegati, di cui alle pagg. 145 e 149 del testo "SS REGALIA" a firma del prof. ROBIN  LUMSDEN. Menzione speciale merita la conservazione del “prezioso” cimelio e cioè in “ECCELLENTI/MUSEALI” condizioni, nonostante il trascorrere del tempo (oltre 75 anni). Favoloso ed intoccato, ma soprattutto “genuino” e "PERFETTO" in tutte le sue parti. Fornito con expertise su richiesta. Misure: cinturone = 1100 mm x 44 mm; fibbia 57 x 40 mm. Valore 590,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
6.jpg
9.jpg
4.jpg
5.jpg
10.jpg
DSC_0040.JPG
DSC_0036.JPG
7.jpg
8.jpg
WP_20171130_10_34_16_Rich.jpg

SPALLACCI/CINTURINI/ACCESSORI D'EPOCA NAZISTA PER CINTURONI DA UNIFORMI IN DOTAZIONE AI MILITARI DEL WEHRMACHT E DELLE WAFFEN SS (GERMANIA WW2)

Interessanti spallacci/cinturini/accessori dire qualsivoglia, per cinturoni da uniformi in dotazione ai militari del WEHRMACHT e delle WAFFEN SS.  Gli stessi, perfetti ed efficienti, realizzati in robusto cuoio di colore nero e dotati di singole fibbie, sono accessori "classici" dei cinturoni predetti, per completarli a livello collezionistico e/o di allestimento manichini, con uniformi d'epoca. Si presentano tutti e 4 (quattro) in condizioni "ECCELLENTI" di conservazione, "genuini" ed autentici al 100%, senza mancanze, rotture e/o difetto alcuno. Misure: cinturone = 550 mm x 18 mm (cadauno). Valore 70,00 euro (cadauno)

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg
8.jpg
9.jpg

CINTURONE D'EPOCA NAZISTA DI COLORE NERO PER UNIFORMI IN DOTAZIONE AI MILITARI DEL WEHRMACHT E DELLE WAFFEN SS - FINE ANNI '30 (GERMANIA WW2)

Interessante cinturone di colore nero per uniformi in dotazione ai militari del WEHRMACHT e delle WAFFEN SS alla fine degli anni '30 e durante il secondo conflitto bellico mondiale (WW2). Lo stesso, "genuino" d'epoca nazional-socialista ed intoccato, si presenta in "OTTIME" condizioni di conservazione, completo in tutte le sue parti, privo di fibbia e con patta scucita, come la maggior parte dei cinturoni tedeschi versano attualmente, ma facilmente ricucibile da chiunque, anche da mano inesperta. Misure: cinturone = 1200 mm x 44 mm (taglia lunga). Valore 80,00 euro

DISPONIBILE
1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg
6.jpg
7.jpg