L'EROE DEL REGNO D'ITALIA.. DELLA MONARCHIA, DEL RE E DEI SAVOIA...

Aggiornamento: 5 nov 2020

Buonasera a tutti!

Stasera volevo appunto condividere con voi una storia molto interessante a mio viso... e diciamo che ci sto "perdendo" del tempo da anni, dal 2014, da quando mi fu regalato un libro.. scritto da un membro della Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon(di cui faccio parte)!

Il tema principale dell'articolo è la FEDELTA'... Fedeltà a cosa? Fedeltà alla Monarchia, Casa Savoia, appunto.


...E la persona protagonista(qui sopra nella foto) che incarna questo valore è un asso della Nostra Regia Marina: il Conte Carlo Fecia di Cossato.

Parliamo di un Ufficiale con la "U" maiuscola, che viveva per la Monarchia, per il Re, pronto anche a dare la vita per un solo ordine, al di sopra dell'ideologia.. come quasi un membro del Feudo di qualche signoria medievale, cosa che lui ha sempre reincarnato. Il rispetto verso un qualcosa di superiore, appunto il presupposto della FEDELTA' FEUDALE.


<Un uomo come Fecia di Cossato aveva un retaggio militare passato di grande portata, aveva in famiglia il Generale di Corpo d'Armata Luigi Fecia di Cossato (aiutante di campo di 2 lustrissimi sovrani: Re Umberto I e il Re Vittorio Emanuele III), qui a sinistra vi mostro la foto del Nonno del nostro Eroe.

Luigi Fecia di Cossato fu un grande combattente delle guerre risorgimentali, guadagnandosi 2 meriti in particolare:

2 medaglie d'argento al valore!












Carlo Fecia di Cossato, fu uno dei primi a introdurre la tradizione marinara in famiglia, arrivando a diventare CAPITANO DI VASCELLO combattendo nella prima guerra mondiale, poi nella guerra d'Etiopia, nella guerra di Spagna ed infine nella seconda guerra mondiale.

Ha operato nel Mediterraneo attraverso degli incrociatori.. addirittura con dei battelli subacquei, e poi in Cina per ben 2 anni..

Da dove viene? dall'Accademia navale di Livorno appunto.


-qui sopra una foto molto bella, Il Capitano Cossato sul Tazzoni.. protagonista di ciò che vi dirò sotto..


Ma l'epopea di Carlo iniziava proprio nel 1940, quando viene mandato nella base militare di Betasom, presso Bordeaux.. divenendo per la storia "Il corsaro dell'atlantico" assumendo nel 1941 il comando del sommergibile Enrico Tazzoli. Insomma, il nostro comandante dopo nemmeno 2 settimane di missione in Atlantico ha fatto strage:

-piroscafo inglese Aurillac

-16 affondamenti per ben 85.535 tonnellate di naviglio nemico

IL TUTTO IN 22 MESI DI MISSIONE!


Si può anche parlare di gesti eroici verso i nemici e non, per esempio: nel 1942 affonda il piroscafo panamense Cygney davanti le coste americane, dalla torretta dice in modo ironico:

"E adesso andate a raccontare agli americani che non è vero che gli italiani vengono fin qui ad affondare le navi.."



-qui sopra la foto della nave protagonista del racconto di Cossato la torpediniera Ardito.


Una delle gesta che gli valse la Medaglia d'Oro al Valore, fu per gli scontri di Bastia, quando era al comando dell'Aliseo! (poco tempo prima abbandono' il Tazzoli per chiamate)

Gli scontri furono dell'8 settembre il famoso armistizio, che come sappiamo, compromette i rapporti di alleanza fra Italiani e tedeschi, di cui praticamente si scatenano scontri a ferro e fuoco, per il pericolo che i tedeschi potevano assediare le navi ormeggiate per ripicca.. sfortunatamente ci furono morti e feriti per entrambe le parti. Il comando della base era affidato all'Ammiraglio di divisione Catalano Gonzaga di Cirella, colui che avrebbe dovuto mediare(come poi ha fatto) con il corrispondente tedesco..il Tenente di vascello Guntel.

Insomma il frutto degli scontri fu attuate da parte dei tedeschi, appunto, personali e non ben chiare dal comando tedesco! Insomma l'Ammiraglio Gonzaga dovette richiedere l'aiuto dell'esercito, e le navi tedesche dovevano salpare.. ma Carlo Fecia di Cossato le silura... obbedendo all'ordine dell'Ammiraglio.. quello di non permettere alle navi tedesche di uscire non prima che si chiarivano tutte le diatribe. Ma sappiamo, il Conte Conte Cossato le ha silurate tutte: 2 cacciasommergibili e 4 motozattere (le forze tedesche).


-qui sopra il Capitano Cossato su di una nave da guerra.. forse la sua torpediniera Ardito


Ma il vero atto d'Onore che il Capitano Cossato attua.. è quando Sua Maestà Re Umberto II da il bene placido al governo Bonomi, con libertà di azione senza la completa fedeltà alla monarchia e alla Corona! Per le forze armate fu un disastro.. ma il colpo peggiore lo prese il nostro protagonista.. Il nostro Ufficiale, tanto abituato e impassibile alle parole del Re, agli ordini del Re. Cosi' la goccia che fece traboccare il vaso venne fuori quando l’ammiraglio Nomis di Pollone, il 22 giugno convocò i comandanti delle torpediniere per discutere ed intimare loro la calma e l’obbedienza al legittimo governo(Bonomi)...

...Carlo Fecia di Cossato disobbedisce, fermo e irremovibile alla fedeltà per la Corona, al Re e alla Monarchia, fu colpevole di INSUBORDINAZIONE e rimosso dall'incarico.. (nonostante la convocazione al Ministero della Marina e con il Capo di Stato Maggiore..)

Inutile dire che questo atto non passo' inosservato fra gli ufficiali(torpedinieri) della marina e tutti costoro si fecero sentire dando una commovente solidarietà con il Capitano Cossato presso il Re chiedendo che venisse riabilitato come Eroe e suddito fedele del Re!

CHE DIRE...???


-qui sopra Fecia di Cossato con Dino Alfieri... forse durante un ispezione visita su unita' navali


E qui forse... si ritrova la parte più tragica quanto secondo me EROICA ED AULICA...

insomma, rientriamo nel contesto: il Capitano Fecia di Cossato venne riabilitato al servizio e venne mandato a Napoli.. per 3 mesi di licenza(aiutatemi se erro).. una Napoli sofferente ma che ancora fremeva quella voglia di speranza che caratterizza il Napoletano vero.. i mandolini.. i dialetti.. le tradizioni..

Cossato era ospite dell’amico Ettore Filo della Torre a Villa Pavoncelli. In quei giorni il nostro eroe era scoraggiato e profondamente amareggiato da tutto ciò che aveva visto e vedeva attorno a lui(chiaramente si parla del governo Bonomi, visto come un oltraggio ai suoi ideali), in un mondo “nuovo” che faceva fatica a comprendere e dove non vi era più spazio per l’onore e la fedeltà alla parola data, dove molti ufficiali, militari si abbandonavano fuori l'uniforme.. o chi addirittura sceglieva il nord, la R.S.I., o chi rimaneva a fianco del Re..

E bene a Napoli nemmeno l'amore o gli affetti più caldi lo facevano distrarre.. ecco, che entra in scena:Giulia.. una ragazza con cui da tempo il Conte Fecia di Cossato si abbandonava a piccoli momenti intimi o uscite romantiche(all'epoca il meglio che i genitori potevano volere per una figlia era che lei si pavoneggiava con un militare con i meglio riconoscimenti, e Cossato ne era un esempio)... questa ragazza a Carlo lo amava fortemente al punto di convincerlo di scappare insieme per vivere senza piu' disturbi in qualche parte lontana.. insomma, fagli capire quanto l'amore poteva essere una vita di fuga.. ma per un omo come il nostro Capitano.. la situazione era ben piu' grave fra concetti “immateriali” quali dignità, onore, fedeltà, devozione, sacrificio. scelse la via più tragica e del non ritorno...

il Suicidio del 28 agosto, all’una di notte dopo una bella fumata di sigaro, sceglie puntarsi la pistola alla tempia, di sibilare ancora una volta “Viva il Re!”, e di premere il grilletto mettendo fine alla sua vita.

Lasciando a sua imperitura memoria la lettera/testamento di scuse, indirizzata alla madre..


Mamma carissima,

quando riceverai questa mia lettera saranno successi dei fatti gravissimi che ti addoloreranno molto e di cui sarò il diretto responsabile. Non pensare che io abbia commesso quello che ho commesso in un momento di pazzia, senza pensare al dolore che ti procuro. Da nove mesi ho molto pensato alla tristissima posizione morale in cui mi trovo, in seguito alla resa ignominiosa della Marina, a cui mi sono rassegnato solo perché ci é stata presentata come un ordine del re, che ci chiedeva di fare l’enorme sacrificio del nostro onore militare per poter rimanere il baluardo della Monarchia al momento della pace. Tu conosci cosa succede ora in Italia e capisci come siamo stati indegnamente traditi e ci troviamo ad aver commesso un gesto ignobile senza alcun risultato. Da questa constatazione me ne è venuta una profonda amarezza, un disgusto per chi ci circonda e, quello che più conta, un profondo disprezzo per me stesso. Da mesi, mamma, rimugino su questi fatti e non riesco a trovare una via d’uscita, uno scopo nella mia vita. Da mesi penso ai miei marinai del Tazzoli che sono onorevolmente in fondo al mare e penso che il mio posto è con loro. Spero, mamma, che mi capirai e che anche nell’immenso dolore che ti darà la notizia della mia fine ingloriosa, saprai capire la nobiltà dei motivi che mi hanno guidato. Tu credi in Dio, ma se c’è un Dio, non è possibile che non apprezzi i miei sentimenti che sono sempre stati puri e la mia rivolta contro la bassezza dell’ora. Per questo, mamma, credo che ci rivedremo un giorno. Abbraccia papà e le sorelle e a te, Mamma, tutto il mio affetto profondo e immutato. In questo momento mi sento vicino a tutti voi e sono sicuro che non mi condannerete.

Carlo





-Qui sopra forse.. una delle immagini piu' eroiche del Conte Carlo Fecia di Cossato..del nostro Capitano di Vascello, l'Eroe, uno dei miei preferiti.. con tutti i suoi premi:

DECORAZIONI ITALIANE

-Distintivo per sommergibilisti

-Medaglia d’oro al valore militare

-2 Medaglie d’argento al valore militare

-2/3 Medaglie di bronzo al valore militare

-Croce di guerra al valore militare

-Croce al merito di guerra

-Ordine della Corona d'Italia

-Ordine della Stella Coloniale

-Medaglia della Campagna d'Etiopia Africa Orientale Italiana

-Medaglia della Campagna di Spagna

-Medaglia della Campagna d'Albania

-Medaglia guerra 1943

DECORAZIONI TEDESCHE:

-Croce di Cavaliere dell'Ordine della Croce di Ferro

-Croce di ferro di 2° classe

-Croce di ferro di 1°classe

-Croce di 4°classe con spade dell'Ordine dell'Aquila Tedesca

qui sopra delle bellissime immagini del Grand'Ammiraglio Karl Donitz mentre decora degli Ufficiali fra cui Il Capitano Conte Carlo Fecia di Cossato dell' Ordine Aquila Tedesca 4°Classe (il suo caso fu per aver salvato del marinai tedeschi dall'affondamento della nave da rifornimento Python nei pressi di Capo Verde che aveva più di 400 anime, per lui ce ne stavano una 70tina che accolse sul suo sommergibile e riportati a terra....poiché già altri furono tratti in salvo da U-boot).


Vi mostro qualche decorazione che ho in collezione che aveva Cossato(non fraintendete: non sono di Cossato in persona hahah ma seguendo il medagliere).. cosi' da capire:


Qui sopra rivedete il medagliere rifatto secondo...DeviantArt

-qui sopra rivedete il medagliere attraverso un forum.. che pressapoco ricostruisce medaglieri con questa grafica!


MIA COLLEZIONE


-nelle foto qui sopra potete vedere da sinistra a destra le 3 medaglie in collezione che ho:

-Ordine della Stella Coloniale

-Ordine della Corona d'Italia

-Medaglia della campagna d'Etiopia A.O.I.

-Medaglia al Valore militare d'argento (Johnsonn).. sempre dal nostro Massimiliano

-Croce al Valore militare

-Croce al merito di guerra (2 versioni)




PS: il libro di cui vi parlavo a inizio storia di Alberto Lembo.. "Morire a Napoli".. il testo che secondo rende giustizia al Capitano Cossato.. poiche' lo scrittore cerca di rivivere la storia con una sua lontana parente:




Insomma ragazzi che dire?.. si è fatto un po' tardi, ma spero di avervi fatto suscitare curiosità e ammirazione per un Ufficiale che a prescindere dal credo, sapeva il fatto suo, un vero allievo di Accademia, che in un momento come la meta'-primi degli anni 40' seppe tenere duro e con forza i veri valori di un marinaio anche oltre la morte.. come quei valorosi alti ufficiali giapponesi che a fine guerra chiesero scusa all'imperatore togliendosi la vita... come colpa individuale.. o di Hans Langrsdoff della Graf Spee... ma ok, credo di avervi detto abbastanza hahaha

spero di avervi appassionato anche stavolta ;)


PS: se ci stanno imperfezioni correggetemi!



209 visualizzazioni5 commenti

Post recenti

Mostra tutti