Orologio di Servizio

Buongiorno,

chissà perchè, ma quando si parla di militaria tedesca, si pensa a tutto, medaglie, divise, buffetterie, pugnali da parata e trincea, copricapo, elmetti ecc. ecc., ma raramente o meglio quasi mai si fa riferimento ad un accessorio che fu distribuito a livello capillare tra i vari corpi delle truppe tedesche : l'orologio di servizio o Diensthur.

Ne esistono vari tipi, delle più diverse provenienze, infatti furono realizzati su specifiche del Ministero degli approvvigionamenti di guerra da aziende tedesche, svizzere e, come vedremo, francesi. Tutti hanno in comune le dimensioni, contenute tranne rare eccezioni nel diametro di 30 mm, l'essere amagnetici e l'avere il meccanismo racchiuso in una gabbia antiurto.

Il costo era fissato in 10 Marchi dell'epoca.

Quello che vi presento è un modello costruito in Francia sotto l'occupazione nazista dall'Etanche.

Si tratta di un Diensthur Heer, cioè di un orologio realizzato per l'Esercito, conforme a tutti i requisiti richiesti: la cassa ha un diametro di 28 mm ed è cromata, il fondello è con chiusura a pressione. Il movimento è un Cupillard 233, 15 rubini.

Sul fondello sono correttamente stampigliate le lettere DH, tra le quali è racchiuso il numero di matricola di 7 cifre scritto in caratteri più piccoli. Contrariamente a quanto molti credono di sapere, DH non sta per Dienst Hur, cioè orologio di servizio, ma per Diensthur Heer , cioè orologio di servizio assegnato ad un membro dell'esercito. La scritta DH è tipica degli orologi prodotti da aziende di altri paesi, mentre quelli costruiti in Germania ne erano privi in quanto i lotti non dovevano essere approvati da un'apposita commissione poichè le fabbriche operavano sotto il controllo diretto del ministero degli approvvigionamenti.

La numerazione partì col numero 0008XXX e terminò col numero 0083XXX. L'orologio presentato rientra perfettamente nel range.

Le anse sono fisse, come da capitolato.

Le cifre sul quadrante sono in numeri arabi, manca il 6 sostituito dalla lancetta dei secondi.

L'orologio è in condizione originale, il quadrante è ben leggibile, il meccanismo funzionante.

In conclusione, un oggetto che non può mancare in una collezione di materiale tedesco e che può essere comunque indossato dal proprietario.







Per ulteriori info rivolgersi a Max.

78 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti